Mahindra XUV500
  • pubblicato il 07-09-2015

Mahindra XUV500 (2013): pregi e difetti della SUV indiana

Una sette posti turbodiesel al prezzo di una piccola ben accessoriata

La Mahindra XUV500 è una SUV indiana a sette posti da non sottovalutare: caratterizzata da un buon rapporto qualità/prezzo, offre tanto spazio e contenuti interessanti. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della versione FWD a trazione anteriore del 2013, facile da trovare a poco più di 15.000 euro.

I pregi della Mahindra XUV500 del 2013

Abitabilità

La Mahindra XUV500 ha sette posti, tutti molto comodi.

Dotazione di serie

Decisamente completa: cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, fendinebbia, interni in pelle, navigatore satellitare, retrovisori ripiegabili elettricamente e sensori di parcheggio posteriori.

Bagagliaio

Con tutti e sette i posti occupati il vano ha una capienza ridotta ma può arrivare fino a 1.500 litri.

Posto guida

La posizione di seduta rialzata della Mahindra XUV500 consente di dominare il traffico e i comandi sono ben posizionati (tranne quello dell’hazard, troppo in basso).

Climatizzazione

L’impianto è potente ed efficace anche se le bocchette potrebbero essere più ampie.

Sospensioni

La taratura soft degli ammortizzatori della Mahindra XUV500 garantisce un comfort notevole nei lunghi viaggi.

Rumorosità

Motore silenzioso e abitacolo ben insonorizzato.

Motore

Il 2.2 turbodiesel Euro 5 da 140 CV e 330 Nm della Mahindra XUV500 è un propulsore molto elastico che inizia ad offrire una spinta corposa già sotto i 2.000 giri.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce è caratterizzata da una leva maneggevole ed è abbinata ad un pedale della frizione non troppo pesante.

Sterzo

Il comando è sorprendentemente reattivo ed è anche sufficientemente preciso.

Prestazioni

La Mahindra XUV500 non è un fulmine di guerra ma si difende bene: 180 km/h di velocità massima e 12,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali e laterali e controlli di stabilità e trazione.

Prezzo

Da nuova la Mahindra XUV500 FWD costava 24.990 euro, oggi si trova facilmente a 15.900 euro. Poco meno di una Dacia Duster 1.5 dCi 110 CV 4x2 Lauréate appena uscita dal concessionario.

Consumo

Nella media della categoria: 15,4 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale terminerà nel 2018 (a patto che non siano stati percorsi più di 100.000 km) ed è ancora valida, fino al 2016, l’assistenza stradale.

I difetti della Mahindra XUV500 del 2013

Finiture

Migliorabili: la plancia è realizzata con plastiche rigide e gli assemblaggi non sono molto curati.

Visibilità

La Mahindra XUV500 è lunga 4,59 metri ma sembra molto più ingombrante: per fortuna i sensori di parcheggio sono di serie.

Freni

Poco modulabili.

Tenuta di strada

La Mahindra XUV500 è una SUV adatta ai percorsi rilassati: quando si esagera con l’acceleratore emergono un sottosterzo evidente e un rollio marcato.

Tenuta del valore

La presenza di sette posti e di un valido motore turbodiesel non basteranno a limitare il crollo delle quotazioni nei prossimi anni: la Mahindra è e resta un marchio di nicchia.

Mahindra XUV500 (2013): pregi e difetti della SUV indiana

L'opinione dei lettori