• pubblicato il 15-06-2015

Mazda CX-5 2.0 (2014): pregi e difetti della SUV giapponese

La variante a benzina della Sport Utility nipponica (introvabile e con quotazioni pari a 20.000 euro) è perfetta per chi non percorre molti km

La Mazda CX-5 a benzina - dotata di un motore 2.0 da 165 CV - è una SUV da prendere in considerazione se non percorrete molti chilometri: è vivace, consuma poco e inizia a diventare meno conveniente della variante turbodiesel solo intorno ai 67.000 km. Un esemplare del 2014 della Sport Utility nipponica a Ciclo Otto ha quotazioni pari a 20.000 euro ma è introvabile visto che la maggioranza dei clienti ha preferito puntare sul diesel (anche quelli che teoricamente non ne avrebbero avuto bisogno). Scopriamo insieme i pregi e i difetti di quella che può essere tranquillamente considerata la migliore crossover compatta a benzina in circolazione.

I pregi della Mazda CX-5 2.0 del 2014

Dotazione di serie

L’allestimento “base” Essence è, come dice il nome, essenziale (ma con tutto quello che conta): autoradio e climatizzatore manuale.

Capacità bagagliaio

Il vano della Mazda CX-5 - 503 litri che diventano 1.620 quando si abbattono i sedili posteriori - ha una capienza adatta a soddisfare le esigenze di tutti e cinque gli occupanti.

Posto guida

La posizione di seduta non troppo alta ricorda più quella di una station wagon rialzata che quella di una SUV. Sedile comodo e comandi del climatizzatore situati un po’ troppo in basso.

Climatizzazione

L’impianto della Mazda CX-5 Essence è solo manuale ma funziona molto bene grazie anche alla presenza di bocchette ampie.

Sospensioni

La taratura rigida degli ammortizzatori garantisce un eccellente piacere di guida e risulta fastidiosa per gli occupanti solo quando si incontrano sconnessioni particolarmente marcate.

Rumorosità

L’abitacolo potrebbe essere insonorizzato meglio ma il propulsore 2.0 a benzina è silenziosissimo.

Motore

Il 2.0 Skyactiv-G Euro 5 a benzina da 165 CV della Mazda CX-5 è una delle migliori unità a ciclo Otto aspirate in commercio. Il punto di forza di questo propulsore è indubbiamente l’efficienza mentre per quanto riguarda la spinta bisogna aspettare i 3.500 giri prima di potersi divertire.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce è contraddistinta da una leva corta e managgevole: difficile trovare un comando così piacevole nel segmento.

Sterzo

Quasi sportivo: contribuisce a rendere piacevole ogni curva.

Prestazioni

La Mazda CX-5 2.0 è una SUV decisamente vivace: 200 km/h di velocità massima e 9,2 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Convincente: airbag frontali, laterali e a tendina, attacchi Isofix e controlli di stabilità e trazione. Da non sottovalutare, inoltre, le cinque stelle ottenute nei crash test Euro NCAP.

Visibilità

Il montante posteriore ingombrante ostacola il campo visivo durante le manovre: niente di preoccupante, comunque.

Freni

Potenti ed efficaci: l’ideale per divertirsi potendo contare su un impianto di alto livello.

Tenuta di strada

La Mazda CX-5 è una delle SUV compatte più divertenti in commercio: merito del peso contenuto e di un pianale perfetto nell’assecondare le decisioni del guidatore.

Prezzo

La Mazda CX-5 2.0 Essence nel 2014 costava 23.850 euro. Oggi è introvabile visto che la stragrande maggioranza dei clienti ha preferito optare per le varianti diesel. Le quotazioni si aggirano intorno ai 20.000 euro: poco meno di una Nissan Qashqai 1.2 DIG-T “base” (la Visia) appena uscita dal concessionario.

Consumo

L’elevato rapporto di compressione del motore 2.0 a benzina ha consentito di ottenere percorrenze da record per la categoria. Il valore dichiarato recita 16,7 km/l ma con uno stile di guida normale si resta tranquillamente sopra quota 10.

Garanzie

La copertura globale è valida fino al 2017 (a meno che non siano già stati percorsi più di 100.000 km), così come quella sulla verniciatura. La corrosione è protetta fino al 2026.

I difetti della Mazda CX-5 2.0 del 2014

Abitabilità

Esistono SUV più spaziose della Mazda CX-5, specialmente nella zona dedicata alla testa dei passeggeri posteriori.

Finitura

La plancia ha un design moderno ma in alcune zone visibili sono presenti materiali di bassa qualità e assemblaggi migliorabili.

Tenuta del valore

La Mazda CX-5 non è solo una delle SUV più sottovalutate in commercio ma anche una delle più sexy: la presenza di un motore a benzina (seppur, come abbiamo visto, molto valido) inciderà negativamente sul prezzo futuro della vettura.

Scopri tutto il listino dell’usato Mazda.

Mazda CX-5 2.0 (2014): pregi e difetti della SUV giapponese

L'opinione dei lettori