• pubblicato il 13-10-2014

Mini Cooper S Cabrio (2005): guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere prima di acquistare la piccola scoperta britannica

La Mini Cooper S Cabrio del 2005 è una scoperta perfetta per chi vuole divertirsi senza spendere troppi euro. Le quotazioni della sportiva britannica (cifre che partono da 5.500 euro) sono al minimo storico e sono destinate ad aumentare nei prossimi anni. In questa guida all’acquisto troverete tutto quello che c’è da sapere prima di acquistarla.

Non fatevi ingannare da chi vi dice che le Mini di quel periodo sono inaffidabili: i problemi più gravi hanno coinvolto infatti solo gli esemplari pre-restyling della prima generazione (quelli prodotti dal 2001 al 2004, per intenderci). Le uniche noie rimaste riguardano lo sterzo (verificare la precisione, prima dell’acquisto, con una prova) e, soprattutto, l’impianto elettrico: su alcuni esemplari, ad esempio, i vetri elettrici salgono e scendono con difficoltà.

La capote in tela della Mini Cooper S Cabrio del 2005 è ben costruita ma consigliamo comunque di dare un’occhiata alle condizioni del tessuto, del lunotto e del meccanismo di apertura e chiusura. Il motore 1.6 sovralimentato da 170 CV è invece un piccolo e robusto (basamento in ghisa) gioiellino: monta un affidabile compressore volumetrico che offre una buona spinta a qualsiasi regime e il suo unico difetto riguarda i consumi elevati (11,4 km/l dichiarati, anche guidando con il piede leggero è impossibile superare quota 10).

Gli ultimi esemplari della prima generazione della Mini Cooper S Cabrio hanno un avvenire assicurato come auto d’epoca e sono utilizzabili senza problemi tutti i giorni (a patto che abbiano pochi chilometri). Se cercate una futura “youngtimer” quest’auto può fare al caso vostro.

Mini Cooper S Cabrio (2005): guida all'acquisto

L'opinione dei lettori