Mitsubishi Lancer
  • pubblicato il 16-11-2012

Mitsubishi Lancer 1.6 Bi-Fuel (2005): pregi e difetti della compatta giapponese

di Marco Coletto

Una quattro porte a GPL a meno di 5.000 euro

La Mitsubishi Lancer 1.6 Bi-Fuel è una proposta interessante per chi ha bisogno di un'auto a GPL e non ha tanti soldi da spendere. Un esemplare del 2005 della compatta giapponese con la coda è introvabile ma le quotazioni sono molto convenienti: 5.000 euro. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Pregi

Abitabilità

In meno di quattro metri e mezzo di lunghezza (4,48 per la precisione) la "segmento C" giapponese accoglie senza problemi cinque passeggeri.

Dotazione di serie

Abbastanza ricca: cerchi in lega, climatizzatore e fendinebbia.

Posto guida

La posizione di seduta non troppo alta aiuta ad abbassare il baricentro e l'ergonomia dei comandi è ottima.

Climatizzazione

Bocchette ampie e ben funzionanti.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce è fluida nei passaggi marcia ma soprattutto molto affidabile.

Sterzo

Senza infamia e senza lode.

Visibilità

La coda sporgente è un problema, ampiamente superabile grazie alla presenza di un lunotto voluminoso.

Prezzo

Da nuova costava 18.421, oggi è introvabile (la maggioranza dei clienti ha preferito optare per la più versatile variante S.W.). Le quotazioni recitano 5.000 euro.

Consumo

Va a GPL e in modalità a benzina dichiara un valore di 14,9 km/l. Onesta.

Difetti

Finitura

La plancia ha un design originale e ancora oggi moderno ma i materiali utilizzati non sono di qualità.

Capacità bagagliaio

I 344 litri offerti dal vano soddisfano meno dei centimetri messi a disposizione dei passeggeri posteriori.

Sospensioni

Fatele controllare prima dell'acquisto: gli esemplari che hanno percorso molti chilometri hanno spesso ammortizzatori eccessivamente morbidi.

Rumorosità

Elevata, soprattutto in autostrada: il sound fastidioso del propulsore si mescola a invadenti fruscii aerodinamici.

Motore

Il 1.6 Euro 4 a GPL da 98 CV e 150 Nm di coppia è tutt'altro che vivace. Solo portando la lancetta del contagiri oltre quota 4.000 si intravede un pizzico di vivacità.

Prestazioni

La Lancer a GPL non è fatta per chi ama correre: 183 km/h di velocità massima e 11,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

Gli airbag frontali, laterali e a tendina ci sono ma l'ESP e il controllo della trazione non erano disponibili nemmeno come optional. Malissimo.

Freni

L'impianto è soggetto ad affaticamento: più viene usato più perde potenza.

Tenuta di strada

La Lancer "base" non ha niente a che vedere con la Evo a quattro ruote motrici. Qui la trazione è anteriore e quando si esagera in curva si va dritti (anche perché il controllo di stabilità non è comtemplato).

Tenuta del valore

Le quotazioni sono destinate ulteriormente a scendere fino a raggiungere nei prossimi anni la cifra necessaria per il passaggio di proprietà. A differenza della Evo la Lancer "base" non ha interesse storico.

Garanzie

Tutte scadute: quella globale e quella sulla verniciatura nel 2008, quella sulla corrosione nel 2011.

Scopri tutto il listino Mitsubishi.

Mitsubishi Lancer 1.6 Bi-Fuel (2005): pregi e difetti della compatta giapponese

L'opinione dei lettori