Usato

Peugeot 207 SW 1.6 HDi 90 CV FAP (2009): pregi e difetti della piccola familiare francese

Difficile da trovare.

di Marco Coletto -

La Peugeot 207 SW 1.6 HDI 90 CV FAP del 2009 è facile da trovare ma non nell’allestimento XS Ciel. Le quotazioni della piccola station wagon francese si aggirano intorno a 11.500 euro. Scopriamo i pregi e i difetti della baby familiare transalpina, adatta a famiglie non troppo numerose.

ABITABILITÀ – Nonostante le dimensioni esterne contenute c’è spazio a sufficienza per le spalle e la testa dei passeggeri posteriori.

FINITURA – La vettura presenta materiali di buona qualità e assemblaggi impeccabili.

DOTAZIONE DI SERIE – Completa di tutto il necessario: autoradio, cerchi in lega, climatizzatore, fendinebbia e filtro antiparticolato.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 337 litri che diventano 1.235 abbatttendo i sedili posteriori. Un risultato deludente: chi ha due figli potrebbe lamentarsi.

POSTO GUIDA – La posizione di seduta è confortevole e i comandi si trovano tutti al posto giusto. Promossa.

CLIMATIZZAZIONE – L’impianto è di buon livello ma le bocchette centrali sono un po’ piccole.

SOSPENSIONI – Morbide quanto basta per affrontare lunghi viaggi senza mai stancare gli occupanti.

RUMOROSITÀ – L’abitacolo è ben insonorizzato e il propulsore ha un sound tutt’altro che fastidioso.

MOTORE – Il 1.6 turbodiesel HDi Euro 4 da 90 CV e 215 Nm di coppia è il migliore nella sua categoria. Tanti puledri e una spinta evidente già prima dei 2.000 giri. Peccato solo per la cilindrata elevata…

CAMBIO – La trasmissione manuale a cinque marce non convince: la leva tende spesso ad impuntarsi.

STERZO – Talmente preciso che sembra provenire da una vettura di categoria superiore.

PRESTAZIONI – Eccellenti per una piccola station wagon con questa potenza: 182 km/h di velocità massima e 11,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – Airbag frontali, laterali e a tendina, controlli di stabilità e trazione, cinque stelle Euro NCAP e quattro nell’urto pedone. Soddisfatti?

VISIBILITÀ – Essere lunghi solo 4,16 metri e avere delle ampie superfici vetrate aiuta nei parcheggi.

FRENI – Da rivedere: molte rivali se la cavano meglio.

TENUTA DI STRADA – Sicura ma poco divertente: nelle curve non è molto agile.

PREZZO – Da nuova costava 20.126 euro, oggi è introvabile (i clienti hanno preferito le versioni più povere). Le quotazioni si aggirano intorno a 11.500 euro. Poco più di una Skoda Fabia Wagon 1.2 60 CV appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE – La 207 è apprezzata come berlina, meno come station. In più il mantenimento di un motore da 1,6 litri su una piccola non è particolarmente conveniente.

CONSUMO – 20 km/l dichiarati. Molti di meno rilevati.

GARANZIE – La copertura globale termina quest’anno (dipende dal mese di immatricolazione), quella sulla corrosione nel 2012 mentre quella sulla verniciatura nel 2021.

Foto

Peugeot 207 SW (2009)

Difficile da trovare, le quotazioni si aggirano intorno a 11.500 euro.