• pubblicato il 08-10-2012

Porsche 911 GT3 (2010): pregi e difetti della supercar tedesca

di Marco Coletto

Emozioni assolute a poco più di 90.000 euro

La 911 GT3 non è una Porsche come tutte le altre. Questa versione della supercar tedesca è rivolta a chi non si accontenta delle prestazioni della "normale" Carrera e, soprattutto, a chi preferisce la pista alle vie del centro. Scopriamo i pregi e difetti di un esemplare del 2010, facilmente rintracciabile a poco più di 90.000 euro.

Pregi

Finitura

Spartana (ricordiamoci sempre che è un'auto alleggerita il più possibile per garantire le massime prestazioni su un circuito) ma tutt'altro che "cheap".

Posto guida

Sedile avvolgente, posizione di seduta a pochi centimetri dall'asfalto e comandi ben posizionati. A bordo si respira una gradevole aria "racing".

Climatizzazione

L'impianto, potente ed efficace, impiega un attimo a raffreddare e a riscaldare l'abitacolo.

Sospensioni

Estremamente rigide: ideali per chi cerca il tempo sul giro, un po' meno per chi si aspetta un briciolo di comfort. Se volete un'auto per tutti i giorni ci sono le Carrera (che costano anche meno).

Motore

Il 3.8 a sei cilindri contrapposti Euro 5 da 435 CV e 430 Nm di coppia è l'unità Porsche che più ama gli alti regimi. Ricco di puledri e povero di coppia, offre un allungo impressionante e una ripresa devastante che tuttavia potrebbe risultare non abbastanza soddisfacente agli irriducibili detrattori dei propulsori aspirati.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce è penalizzata da una leva corta che nella guida sportiva tende ad impuntarsi. Una volta presa confidenza con questo problema (e con la frizione durissima) la situazione migliora.

Sterzo

Il comando impressiona per la precisione che è in grado di offrire nei tornanti. Potrebbe invece offrire un feeling migliore nelle curve veloci.

Prestazioni

Semplicemente spettacolari: 312 km/h di velocità massima e 4,1 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

C'è tutto quello che serve: airbag frontali, laterali e per la testa, ESP e controllo di trazione.

Freni

Due anni fa erano i migliori in circolazione e ancora oggi, pur essendo montati su un'auto fuori produzione, non sfigurano affatto. Potenti, pronti e, soprattutto, resistenti.

Tenuta di strada

Incollata all'asfalto (nelle manovre di emergenza l'ESP vede e provvede), è agile nelle curve come una citycar. Nelle staccate al limite è stabile come poche altre.

Tenuta del valore

In due anni il prezzo è calato di "soli" 33.804 euro. In futuro la cifra è destinata a scendere ulteriormente, ma non in modo così vistoso. Ha un futuro assicurato come "storica".

Consumo

7,9 km/l dichiarati sono un valore eccellente per un'auto da oltre 400 CV.

Garanzie

La copertura globale terminerà nel 2012 (dipende dal mese di immatricolazione). Quella sulla verniciatura scadrà nel 2013 mentre la corrosione è coperta fino al 2020.

Difetti

Abitabilità

Due posti secchi e un abitacolo non molto spazioso. I centimetri sopra la testa sono invece sufficienti anche per i più alti.

Dotazione di serie

Un po' povera: autoradio, cerchi in lega, climatizzatore, fari allo xeno e specchietti retrovisori regolabili elettricamente.

Capacità bagagliaio

I 105 litri offerti dal vano anteriore sono insufficienti per un viaggio in coppia. Oltretutto è difficile trovare un posto dietro ai sedili davanti dove appoggiare le giacche e qualche sacchetto visto che il divano posteriore non c'è.

Rumorosità

Il sound del motore è semplicemente entusiasmante ma potrebbe deludere due categorie di persone: quelli che si aspettano un abitacolo più insonorizzato e quelli che arrivano da supercar V8 o V12.

Visibilità

Nessun problema per quanto riguarda quella anteriore. Dietro bisogna invece tenere conto dello spoiler posteriore voluminoso. Nonostante le apparenze non è un'auto compatta: 4,46 metri sono tanti per una supercar.

Prezzo

Da nuova costava tanto (125.304 euro), oggi si porta a casa senza problemi con 91.500 euro. Poco meno di una 911 Carrera Coupé appena uscita dal concessionario.

Scopri tutto il listino Porsche.

Porsche 911 GT3 (2010): pregi e difetti della supercar tedesca

L'opinione dei lettori