• pubblicato il 12-11-2012

Renault Wind 1.6 (2011): pregi e difetti della spider francese

di Marco Coletto

Due posti secchi, pianale condiviso con la Twingo RS e un prezzo da utilitaria

La Renault Wind è una sportiva destinata a chi non ha un grosso budget a disposizione. Un esemplare del 2011 della versione 1.6 Gordini, che sfrutta il pianale e il motore della Twingo RS, si porta a casa con poco più di 15.000 euro. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della spider francese.

Pregi

Abitabilità

I posti sono solo due: abbastanza comodi.

Finitura

La vettura è ben realizzata. Solo la plancia, la zona che salta maggiormente all'occhio, presenta materiali di scarsa qualità e assemblaggi deludenti.

Dotazione di serie

Interessante: autoradio, Bluetooth, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, fendinebbia e interni in pelle.

Posto guida

Molto sportivo: merito del sedile contenitivo (ma con limitate possibilità di regolazione) situato a pochi centimetri di distanza dall'asfalto.

Climatizzazione

Le bocchette sono piccole ma l'impianto è potente.

Motore

Il 1.6 Euro 5 da 133 CV e 160 Nm di coppia offre un discreto brio ai bassi regimi e diventa mostruosamente efficace quando la lancetta del contagiri supera quota 4.000.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce presenta rapporti corti perfetti per gli amanti della guida veloce. La leva tende però ad impuntarsi quando viene utilizzata in modo intenso.

Sterzo

In questa fascia di prezzo è difficile trovare un comando più diretto. Ci sarebbe la Mini ma costa (molto) di più.

Prestazioni

Simili a quelle di una piccola pepata: 201 km/h di velocità massima e 9,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

C'è tutto il necessario: airbag frontali e laterali, ESP e controllo di trazione.

Visibilità

La particolare forma della coda e il lunotto minuscolo non sono di grande aiuto nei posteggi. Per fortuna le dimensioni esterne (3,83 metri) sono contenute.

Freni

L'impianto potente (migliorabile sul bagnato) non mostra segni di affaticamento nemmeno dopo un utilizzo intenso in pista.

Tenuta di strada

La piattaforma condivisa con la Twingo RS è garanzia di divertimento. Anche i piloti meno esperti possono facilmente raggiungere il limite senza mai rischiare di superarlo.

Prezzo

Da nuova costava 20.150 euro, oggi si trova senza problemi a 16.000 euro. Poco meno di una Smart fortwo cabrio cdi pulse appena uscita dal concessionario.

Consumo

14,5 km/l: non male.

Garanzie

La copertura globale terminerà nel 2013 mentre quella sulla verniciatura nel 2014. Valida fino al 2023 la protezione sulla corrosione.

Difetti

Capacità bagagliaio

Il vano avrebbe tutte le carte in regola per ospitare le borse di una coppia. Se solo avesse una forma regolare…

Sospensioni

Molto rigide, pure troppo nella vita di tutti i giorni.

Rumorosità

L'abitacolo è poco insonorizzato e capita spesso di essere accompagnati da una colonna sonora fastidiosa proveniente soprattutto dalle componenti meccaniche.

Tenuta del valore

La Renault Wind non sta conquistando il pubblico: per questo motivo le quotazioni sono destinate a calare precipitosamente a breve termine. Vista la sua rarità ha però un futuro come storica: il nostro consiglio è quello di acquistarla fra una decina d'anni in modo da poterci guadagnare in caso di rivendita.

Scopri tutto il listino Renault.

Renault Wind 1.6 (2011): pregi e difetti della spider francese

L'opinione dei lettori