• pubblicato il 23-06-2014

Rolls-Royce Phantom EWB (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia britannica

La versione a passo lungo della berlinona "british" ha quotazioni alte (meno di 150.000 euro) ed è impossibile da trovare

La Rolls-Royce Phantom EWB è la variante a passo lungo (+ 25 centimetri) dell’ammiraglia più esclusiva del marchio britannico. Un esemplare del 2006, impossibile da trovare nel nostro Paese, ha quotazioni che non superano i 150.000 euro. Scopriamo insieme i pregi e i difetti di una delle auto di rappresentanza più raffinate dello scorso decennio.

Pregi

Abitabilità

Difficile che un’auto con un passo lungo quanto una Mini possa deludere in questa materia: i sedili posteriori sono più comodi del divano di casa e le porte dietro ad apertura controvento (come sulla Opel Meriva, per intenderci) contribuiscono a migliorare l’accessibilità.

Finitura

Assemblata a mano, presenta un abitacolo ricco di pelle e legno e povero di plastica. Difficile trovare in commercio auto più perfette.

Dotazione di serie

Manca solo il tetto apribile (era optional). Tutto il resto è rigorosamente di serie.

Posto guida

Esistono SUV con una posizione di seduta più bassa. L’autista (difficile che la Phantom EWB sia guidata dal proprietario) ha a disposizione una buona visuale del traffico e comandi posizionati al posto giusto. Manca il contagiri, rimpiazzato da un indicatore di potenza sfruttabile.

Climatizzazione

L’impianto è potentissimo. Poco importa se le bocchette sono piccole.

Sospensioni

La taratura soft degli ammortizzatori consente di assorbire qualsiasi sconnessione.

Rumorosità

Impercettibile: il rombo del propulsore si sente solo quando si cerca la sportività.

Motore

Il 6.7 V12 Euro 4 da 460 CV e 720 Nm di coppia (prodotto in Germania dalla BMW, proprietaria della Rolls-Royce) ha una doppia anima: sotto i 3.000 giri regala il massimo relax, oltre questa soglia spinge quanto quello di una sportiva.

Prestazioni

Paragonabili a quelle di una supercar: 240 km/h di velocità massima e 5,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione.

Tenuta di strada

Nelle curve, a dispetto della mole, è incredibilmente agile per la categoria.

Tenuta del valore

Tutte le Rolls-Royce hanno un futuro assicurato come auto d’epoca. La cifra necessaria per portarsi a casa una Phantom EWB di seconda mano è destinata però a calare ancora nei prossimi anni.

Consumo

Adeguato alla tipologia della vettura: 6,3 km/l.

Difetti

Capacità bagagliaio

460 litri non sono molti per un’auto così ingombrante.

Cambio

La trasmissione automatica a sei rapporti predilige le andature rilassate: nella guida sportiva passa da una marcia all’altra in maniera poco rapida.

Sterzo

Potrebbe essere più diretto.

Visibilità

Complicata, nonostante la seduta rialzata. Colpa delle dimensioni esterne ingombranti, dei montanti spessi e di una coda molto sporgente.

Freni

Potrebbero essere più incisivi.

Prezzo

Da nuova costava 450.151 euro, oggi è introvabile (molto più semplice rintracciare quelle a passo corto). Le quotazioni recitano 139.000 euro: poco più di una BMW M6 Gran Coupé appena uscita dal concessionario.

Garanzie

La protezione globale e quella sulla verniciatura sono scadute nel 2009.

Rolls-Royce Phantom EWB (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia britannica

L'opinione dei lettori