• pubblicato il 18-04-2016

Skoda Roomster 1.2 TSI 105 CV (2011): pregi e difetti della monovolume ceca

La MPV esteuropea ha un bagagliaio immenso e consuma poco: si trova facilmente a 8.500 euro

La Skoda Roomster è una piccola monovolume ceca dallo stile originale (specialmente se vista di profilo). La versione più vivace del 2011 - la 1.2 TSI 105 CV a benzina - si trova facilmente a 8.500 euro ed è una proposta molto interessante per i padri di famiglia che vogliono spendere poco. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della MPV esteuropea.

I pregi della Skoda Roomster 1.2 TSI 105 CV del 2011

Finitura

La qualità Volkswagen si sente: la plancia è assemblata con cura e nella parte superiore è rivestita con plastiche morbide.

Dotazione di serie

Completa: alzacristalli elettrici posteriori, autoradio CD Mp3, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control e fendinebbia.

Capacità bagagliaio

Il punto di forza della Skoda Roomster è indubbiamente il bagagliaio: 509 litri che diventano 1.585 quando si abbattono i sedili posteriori (completamente removibili). In configurazione a due posti carica come un furgone.

Posto guida

Comodo e con tante regolazioni. Comandi ergonomici.

Climatizzazione

La Skoda Roomster monta un impianto potente e i pulsanti per gestirlo si trovano in una pratica posizione rialzata.

Sospensioni

La taratura non troppo morbida degli ammortizzatori garantisce un ottimo comportamento stradale senza penalizzare più di tanto il comfort.

Rumorosità

L’abitacolo della Skoda Roomster potrebbe essere insonorizzato meglio ma tutto sommato se la cava bene.

Motore

Il propulsore 1.2 turbo ad iniezione diretta di benzina TSI Euro 5 da 105 CV e 175 Nm di coppia offre una buona spinta sotto i 2.000 giri e un allungo interessante.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce della Skoda Roomster non entra in crisi neanche quando la si “maltratta”.

Sterzo

Molto sensibile.

Prestazioni

Nella media del segmento: 184 km/h di velocità massima e 10,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali e laterali, attacchi Isofix e controlli di stabilità e trazione. Senza dimenticare le cinque stelle ottenute nei crash test Euro NCAP.

Visibilità

Ottima in qualsiasi direzione.

Freni

Potenti e mai in difficoltà.

Tenuta di strada

La Skoda Roomster è una delle piccole monovolume più divertenti in commercio: merito di un assetto equilibrato e della pressoché totale assenza di rollio.

Prezzo

Da nuova costava 17.310 euro, oggi si trova facilmente a 8.500 euro: poco meno di una Dacia Logan MCV “base” appena uscita dal concessionario.

Consumo

Bassissimo: la Casa dichiara percorrenze pari a 17,5 km/l e nella realtà si sta sempre sopra quota 10 anche se si schiaccia forte sul pedale dell’acceleratore. Niente male per una MPV a benzina da oltre 100 CV.

I difetti della Skoda Roomster 1.2 TSI 105 CV del 2011

Abitabilità

La Skoda Roomster è un’auto molto versatile ma punta più sul bagagliaio che sullo spazio per i passeggeri posteriori. I tre sedili dietro sono singoli e i posti laterali sono persino scorrevoli ma quello centrale è stretto: difficile, quindi, accogliere comodamente tre adulti. Buona visibilità per chi si accomoda dietro (merito delle ampie superfici vetrate).

Tenuta del valore

Lo scarso appeal del brand ceco, unito ai deludenti risultati di vendita nel nostro Paese, contribuisce a mantenere basse le quotazioni della monovolume esteuropea: una buona notizia per chi compra, meno per chi vende.

Garanzie

La copertura globale è terminata nel 2013 mentre quella sulla verniciatura nel 2014. Ancora valida, fino al 2023, la protezione sulla corrosione.

Scopri tutto il listino dell’usato Skoda.

Skoda Roomster 1.2 TSI 105 CV (2011): pregi e difetti della monovolume ceca

L'opinione dei lettori