• pubblicato il 11-08-2014

Skoda Superb Wagon 2.0 TDI 170 CV (2011): pregi e difetti della grande station wagon ceca

Una familiare spaziosissima e ricca di qualità a meno di 20.000 euro: introvabile con il cambio manuale

Avete bisogno di spazio? La Skoda Superb Wagon è l’auto che fa per voi. La versione familiare dell’ammiraglia ceca è perfetta per i padri di famiglia che percorrono molti chilometri ed è ricca di qualità: il suo pianale, infatti, è lo stesso (allungato) della Volkswagen Passat. Scopriamo i pregi e i difetti della variante 2.0 TDI da 170 CV: le sue quotazioni si aggirano intorno ai 18.000 euro ma è impossibile da trovare con il cambio manuale.

Pregi

Abitabilità

Un “dieci e lode” in pagella in questa materia sarebbe riduttivo: i passeggeri posteriori hanno così tanto spazio a disposizione delle gambe che possono addirittura accavallarle senza correre il rischio di toccare il sedile davanti.

Finitura

La Skoda fa parte del Gruppo Volkswagen e si vede: la plancia ha un design razionale ed è realizzata con plastiche morbide e ottimamente assemblate.

Dotazione di serie

Ricchissima: cruise control, fari allo xeno, interni in pelle, retrovisori ripiegabili elettricamente e sensori di parcheggio.

Capacità bagagliaio

Il vano è mostruosamente ampio (633 litri che diventano 1.865 quando si abbattono i sedili posteriori) e ha oltretutto una forma molto regolare.

Posto guida

Studiato per rendere la vita del guidatore meno complicata possibile: basta poco tempo per trovare la posizione ideale (merito delle numerose regolazioni).

Climatizzazione

L’impianto automatico bizona è potente ed efficace ed è impreziosito dalle bocchette posteriori. I comandi sono posizionati un po’ troppo in basso.

Sospensioni

Morbide quanto basta per filtrare qualsiasi sconnessione.

Rumorosità

Il propulsore non è troppo rumoroso e il suo sound è attenuato da un abitacolo ben insonorizzato.

Motore

Il 2.0 turbodiesel TDI Euro 5 da 170 CV e 350 Nm di coppia offre una spinta corposa già sotto i 2.000 giri e - come tutte le unità a gasolio Vw - può vantare un buon allungo.

Cambio

La trasmissione manuale a sei rapporti ha una leva maneggevole che non si impunta neanche nella guida sportiva.

Sterzo

Il comando è particolarmente sensibile: risponde bene alle richieste del guidatore.

Prestazioni

Nella media della categoria, quindi buone: 220 km/h di velocità massima e 8,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

Nonostante le dimensioni esterne ingombranti (4,84 metri di lunghezza) non è difficile da parcheggiare: merito delle ampie superfici vetrate.

Freni

Potenti in qualsiasi situazione.

Tenuta di strada

Incollata all’asfalto e sempre rassicurante: un’ottima compagna di viaggio.

Prezzo

Da nuova costava 34.870 euro, oggi è praticamente impossibile trovare esemplari dotati di cambio manuale (la maggioranza dei clienti ha optato per l’ottima trasmissione automatica a doppia frizione DSG) e con pochi chilometri percorsi. Le quotazioni attuali recitano 18.000 euro: poco meno di una Skoda Rapid Spaceback 1.6 TDI 90 CV “base” appena uscita dal concessionario.

Consumo

Interessante: il valore dichiarato è di 17,2 km/l ma adottando una guida tranquilla si sfiorano senza problemi i 15.

Difetti

Tenuta del valore

Sono ancora pochi gli italiani che hanno capito che le Skoda hanno un livello di qualità e affidabilità pari a quello delle Volkswagen. Questo significa che le quotazioni delle vetture della Casa ceca tendono a scendere velocemente: un’ottima notizia per chi acquista, pessima per chi vende.

Garanzie

La copertura globale è scaduta nel 2013 e quella sulla corrosione quest’anno (dipende dal mese di immatricolazione). Ancora valida, fino al 2023, la protezione sulla corrosione.

Scopri tutto il listino dell’usato Skoda.

Skoda Superb Wagon 2.0 TDI 170 CV (2011): pregi e difetti della grande station wagon ceca

L'opinione dei lettori