• pubblicato il 01-12-2014

Smart fortwo cabrio cdi (2005): pregi e difetti della piccola scoperta tedesca

Ha due posti secchi, la trazione posteriore ed è senza tetto ma non è divertente: punta sui bassi consumi

La Smart fortwo cabrio cdi del 2005 è una scoperta a trazione posteriore con due posti secchi ma è tutt’altro che sportiva: il suo punto di forza è la capacità di regalare bassi consumi. Introvabile nell’allestimento intermedio pulse (la maggior parte dei clienti, all’epoca, ha preferito spendere poco di più per la versione “top di gamma” passion), ha quotazioni che non superano i 5.000 euro. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Pregi

Abitabilità

I sedili sono solo due ma a bordo c’è parecchio spazio anche per i più alti.

Finiture

La plancia ha un design moderno e nelle parti visibili presenta assemblaggi abbastanza curati.

Dotazione di serie

C’è tutto quello che serve: cerchi in lega, climatizzatore e fendinebbia.

Capacità bagagliaio

150 litri (un po’ pochini per una coppia) che diventano 550 (valore più che adeguato per una scoperta) quando si abbatte il sedile del passeggero.

Posto guida

Posizione di seduta più alta rispetto alle rivali e comandi ben posizionati.

Climatizzazione

Impianto valido impreziosito da ampie bocchette.

Motore

Il propulsore 0.8 turbodiesel a tre cilindri Euro 3 da 41 CV e 100 Nm di coppia offre una spinta adeguata già a 2.000 giri e ha un discreto allungo per essere un’unità a gasolio.

Sterzo

Senza infamia e senza lode: buono in città, poco preciso quando si aumenta il ritmo.

Prestazioni

135 km/h di velocità massima e 19,8 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari: valori deludenti ma adatti al cliente tipo di questa vettura, più attento al risparmio che al brio.

Dotazione di sicurezza

Discreta: airbag frontali e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

È una passeggiata parcheggiare la prima generazione della Smart fortwo cabrio: è lunga solo due metri e mezzo e presenta ampie superfici vetrate.

Freni

L’impianto è abbastanza potente ma bisogna prendere confidenza con il pedale (poco modulabile) e con la perdita di stabilità negli arresti di emergenza.

Tenuta di strada

Precaria solo in caso di condizioni di scarsa aderenza (per via della trazione posteriore): in tutte le altre occasioni è ben supportata dall’ESP e dal controllo di trazione.

Prezzo

Da nuova costava 14.711 euro, oggi è introvabile (più semplici da rintracciare la “entry-level” pure e la più lussuosa passion). Le sue quotazioni recitano 4.800 euro.

Tenuta del valore

Le Smart sono sempre apprezzate sul mercato dell’usato, anche quelle diesel. Molti potenziali clienti, però, potrebbero non gradire il motore Euro 3.

Consumo

Incredibilmente basso: 29,4 km/l dichiarati. Guidando in modo tranquillo si oscilla tra i 20 e i 25 km/l.

Difetti

Sospensioni

La taratura marmorea degli ammortizzatori penalizza il comfort di marcia.

Rumorosità

Il propulsore ha un sound marcato e fastidioso.

Cambio

La Smart fortwo cdi pulse del 2005 montava di serie la trasmissione manuale sequenziale softip a sei rapporti (lenta come poche altre in circolazione). Molti clienti hanno optato per quella automatica softouch, altrettanto letargica nei passaggi marcia.

Garanzie

Tutte scadute: quella globale nel 2007 e quella sulla corrosione nel 2011.

Scopri tutto il listino dell’usato Smart.

Smart fortwo cabrio cdi (2005): pregi e difetti della piccola scoperta tedesca

L'opinione dei lettori