Usato

Ssangyong Korando (2004): pregi e difetti della SUV coreana

Ha un motore di origine Mercedes e costa solo 7.000 euro.

di Marco Coletto -
Ssangyong Korando

La Ssangyong Korando del 2004 può essere il mezzo ideale per chi va spesso in fuoristrada e non vuole spendere troppi soldi. La SUV coreana ha un motore (vecchio ma robusto) di origine Mercedes e le marce ridotte e si trova senza difficoltà a circa 7.000 euro. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ – I passeggeri posteriori hanno tanti centimetri a disposizione delle spalle e della testa mentre manca lo spazio per le gambe.

FINITURA – I materiali utilizzati per la plancia sono di bassa qualità ma gli assemblaggi non sono così deludenti come si potrebbe immaginare.

DOTAZIONE DI SERIE – Deludente: cerchi in lega, climatizzatore e fendinebbia. L’autoradio non era nemmeno disponibile tra gli optional.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 350 litri (pochi) che diventano 1.200 abbattendo i sedili posteriori. Un valore sufficiente per una coppia con un figlio.

POSTO GUIDA – La posizione di seduta rialzata permette di dominare la strada e i comandi sulla plancia sono tutti facilmente raggiungibili.

CLIMATIZZAZIONE – Penalizzata dai comandi dal design datato e dalle bocchette piccole.

SOSPENSIONI – Più adatte al fuoristrada che all’asfalto.

RUMOROSITÀ – Nonostante la presenza sotto il cofano di un rumoroso propulsore turbodiesel ad iniezione indiretta l’abitacolo è ben insonorizzato. A velocità autostradali il sound, però, diventa fastidioso.

MOTORE – Il 2.9 turbodiesel TD Euro 3 a cinque cilindri da 120 CV e 256 Nm di coppia ha una potenza adeguata alla vettura ma è carente di coppia sotto i 2.000 giri.

CAMBIO – La trasmissione manuale a cinque rapporti ha anche le ridotte. Ideali per affrontare percorsi “off-road”.

STERZO – Poco sensibile, come tutte le fuoristrada che prediligono le superfici sconnesse.

PRESTAZIONI – 150 km/h di velocità massima e 20 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Bocciata.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – Airbag frontali e controllo di trazione. Tutto il resto (ESP compreso) non era presente nemmeno nell’elenco degli optional. Male.

VISIBILITÀ – Nonostante l’assenza dei sensori di parcheggio la Korando è facile da manovrare. Merito delle dimensioni esterne relativamente compatte (4,33 metri di lunghezza) e delle ampie superfici vetrate. Occhio alla ruota posteriore sporgente.

FRENI – Gli spazi d’arresto lunghi non contribuiscono ad aumentare il voto nella materia “sicurezza”.

TENUTA DI STRADA – Meglio evitare le curve prese a velocità sostenuta: la vettura è priva di ESP e la trazione integrale (posteriore + anteriore inseribile) non è garanzia di aderenza all’asfalto. In fuoristrada se la cava bene.

PREZZO – Da nuova costava 23.651 euro, oggi si trova senza problemi a 7.000 euro.

TENUTA DEL VALORE – Le Ssangyong di quegli anni sono abbastanza richieste ma il blasone del marchio è calato nel periodo in cui è stato in mano ai cinesi. Il prezzo è destinato ancora a scendere.

CONSUMO – 12 km/l, alto.

GARANZIE – Tutte le coperture sono scadute nel 2007.