Tata Indigo
  • pubblicato il 29-06-2012

Tata Indigo 1.4 (2007): pregi e difetti della piccola station wagon indiana

di Marco Coletto

Familiare e low-cost: tanto spazio a meno di 5.000 euro

La Tata Indigo 1.4 è una soluzione interessante per chi "tiene famiglia" ma non ha un grosso budget a disposizione. Un esemplare del 2007 della piccola station wagon indiana (ristilizzata in quello stesso anno) non è semplice da trovare ma le quotazioni sono "low-cost": 4.200 euro. Scopriamo i pregi e i difetti.

Pregi

Capacità bagagliaio

Il vano immenso - 670 litri che diventano 1.370 quando si abbattono i sedili posteriori - è stato ottenuto sacrificando lo spazio a disposizione dell'abitacolo.

Sospensioni

Gli ammortizzatori morbidi assorbono qualsiasi sconnessione.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce non soddisfa e non delude.

Prestazioni

160 km/h e 12 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Non male.

Visibilità

Le ampie superfici vetrate e le dimensioni esterne contenute (4,13 metri) non creano problemi.

Prezzo

Da nuova costava pochissimo: 12.403 euro. Oggi è praticamente impossibile da trovare e le sue quotazioni recitano 4.200 euro.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2010, quella sulla corrosione scadrà nel 2016.

Difetti

Abitabilità

I passeggeri posteriori hanno tantissimi centimetri a disposizione per la testa ma potrebbero lamentarsi per il ridotto spazio per le gambe e le spalle.

Finitura

La plancia ha un design poco moderno ed è realizzata con plastiche rigidissime. Assemblaggi migliorabili.

Dotazione di serie

Praticamente inesistente: climatizzatore e fendinebbia.

Posto guida

La posizione di seduta è scomoda ed è oltretutto penalizzata dalla carenza di regolazioni per il volante e il sedile.

Climatizzazione

L'impianto è potente ma rumoroso e le bocchette sono piccole.

Rumorosità

Marcata e fastidiosa: il propulsore è il principale colpevole ma anche le plastiche della plancia e i fruscii aerodinamici alle alte velocità non scherzano.

Motore

Il 1.4 Euro 4 da 85 CV e 120 Nm di coppia non è molto corposo ma quel poco che ha da offrire lo tira fuori già poco sopra i 3.000 giri.

Sterzo

Non è il massimo della precisione: in linea con quanto offerto dalle rivali.

Dotazione di sicurezza

ABS ed airbag frontali, nient'altro. Male.

Freni

Gli spazi d'arresto tendono ad allungarsi dopo un uso intenso.

Tenuta di strada

Meglio non esagerare con la velocità: la zona posteriore non è molto stabile e il rollio è sempre in agguato.

Tenuta del valore

Pari allo zero. Le Tata attirano qualche cliente solo se abbinate a propulsori a gas.

Consumo

Altissimo: 14,3 km/l.

-

Scopri tutto il listino Tata.

Tata Indigo 1.4 (2007): pregi e difetti della piccola station wagon indiana

L'opinione dei lettori