• pubblicato il 29-07-2013

Top Five Usato: grandi monovolume turbodiesel, quale scegliere

di Marco Coletto

Cinque proposte del 2006 a meno di 8.000 euro, vince la Ford S-Max

Non è necessario spendere tanto per avere un'auto spaziosa: basta acquistare una grande monovolume turbodiesel usata. Nella "top five" di questa settimana, vinta dalla Ford S-Max, abbiamo analizzato cinque proposte del 2006 che si trovano a meno di 8.000 euro.

La MPV tedesca si è sbarazzata agevolmente delle quattro "gemelle" italo-francesi: Citroën C8, Fiat Ulysse, Lancia Phedra e Peugeot 807. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 120 e 125 CV.

1° Ford S-Max 1.8 TDCi Titanium   85 punti

La Ford S-Max 1.8 TDCi Titanium è la proposta più moderna tra quelle prese in esame e si vede. Ha un abitacolo spazioso per le spalle e le gambe di chi si accomoda dietro (un po' meno per la testa), un bagagliaio più capiente in configurazione a cinque posti (che però è il più piccolo quando c'è bisogno di abbattere i sedili della seconda fila), è più sicura (due stelle nel crash pedone contro quella singola delle rivali italo-transalpine) ed è più divertente da guidare.

Il motore è il più potente del lotto (125 CV), il più scattante (11,4 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) e il meno assetato (16,1 km/l). Ma non è tutto: oltre ad essere ricco di coppia ai bassi regimi e molto silenzioso è anche economico da gestire per via della cilindrata contenuta. La MPV dell'Ovale Blu - particolarmente ingombrante e difficile da parcheggiare (4,77 metri di lunghezza sono parecchi) - ha una dotazione di serie completa (airbag a tendina, cerchi in lega, sedili regolabili elettricamente, etc…). Da nuova costava poco (27.751 euro) mentre ora è richiestissima: si trova facilmente a 7.900 euro.

2° Fiat Ulysse 2.0 MJT 120 CV Active  81 punti

La Fiat Ulysse 2.0 MJT 120 CV Active è più corta di un centimetro rispetto alle sorelle - tutte accomunate dall'offrire poco piacere di guida (colpa del pianale, derivato dal veicolo commerciale Fiat Scudo) e tanti centimetri nella zona della testa - ma non è per questa ragione che ha conquistato la medaglia d'argento.

Oltre ad aver riscosso un maggiore successo di pubblico rispetto alle gemelle francesi (in Italia) è infatti anche quella con le quotazioni più accessibili (5.500 euro). Peccato che sia introvabile con questo allestimento "entry-level": più facile rintracciare le Dynamic.

3° Peugeot 807 2.0 HDi 120 CV S   77 punti

La Peugeot 807 2.0 HDi 120 CV S può vantare quasi lo stesso livello di eleganza della Phedra ma è anche avvantaggiata dal fatto di avere un'assistenza meno onerosa e ricambi specifici meno costosi.

Facilissima da trovare, si porta a casa con 6.800 euro.

4° Lancia Phedra 2.0 MJT 120 CV  76 punti

La Lancia Phedra 2.0 MJT 120 CV è la proposta più raffinata del lotto ma, di conseguenza, anche quella più delicata. Se avete figli piccoli i rivestimenti pregiati dei sedili potrebbero rovinarsi in breve tempo.

L'allestimento "base" - quotato 6.800 euro - è introvabile. La maggioranza dei clienti ha preferito spendere di più per le varianti più lussuose.

5° Citroën C8 2.0 HDi 120 CV Elegance 67 punti

Facile spiegare il motivo che ha portato all'ultimo posto di questa classifica la Citroën C8 2.0 HDi 120 CV Elegance: i tagliandi. I clienti Fiat, Lancia e Peugeot devono effettuarli ogni 20.000 km mentre per quelli del Double Chevron è prevista comunque la scadenza annuale oltre a quella chilometrica (che porta svantaggi a chi percorre poca strada).

Da nuova era la più costosa (31.161 euro), oggi sono sufficienti 6.300 euro per trovare un esemplare in buone condizioni. La C8 è identica a Ulysse, Phedra e 807 eppure i consumi dichiarati nel ciclo extraurbano sono leggermente superiori. Mistero...

Top Five Usato: grandi monovolume turbodiesel, quale scegliere

L'opinione dei lettori