• pubblicato il 10-02-2014

Top Five Usato: station wagon medie turbodiesel, quale scegliere

di Marco Coletto

Cinque proposte del 2012 a meno di 22.000 euro, vince la Ford Mondeo SW

I padri di famiglia poco interessati alle SUV possono rivolgersi alle station wagon medie: vetture spaziose e valide più accessibili sul mercato dell’usato rispetto alle più “trendy” Sport Utility. Nella “top five di questa settimana, vinta dalla Ford Mondeo SW, abbiamo preso in considerazione cinque proposte del 2012 disponibili a meno di 22.000 euro.

La familiare tedesca si è sbarazzata della connazionale Volkswagen Passat Variant, della francese Citroën C5 Tourer, della coreana Hyundai i40 Wagon e della svedese Volvo V50. Scopriamo insieme la classifica, composta da modelli con potenze comprese tra 105 e 120 CV.

1° Ford Mondeo+ SW 1.6 TDCi 73 punti

La Ford Mondeo+ SW 1.6 TDCi è la regina dello spazio: le dimensioni esterne ingombranti - 4,84 metri sono tanti per chi ha problemi di parcheggio - hanno permesso di ricavare un abitacolo immenso (specialmente nella zona della testa e delle gambe di chi si accomoda dietro) e un bagagliaio gigantesco in configurazione a due posti.

Nei lunghi viaggi la station dell’Ovale Blu è un po’ troppo rumorosa ma in compenso il propulsore è decisamente vivace: 9,6 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari. Facile da trovare, si porta a casa con 15.500 euro.

2° Volvo V50 D2 R-design      68 punti

La Volvo V50 D2 R-design è l’esatto opposto della Ford Mondeo: la wagon svedese è infatti compatta (è lunga 4,52 metri), agile, poco abitabile e con un bagagliaio ridotto all’osso se paragonato a quello delle rivali.

Nonostante fosse la più economica del lotto (27.010 euro, oggi è facilmente rintracciabile a 18.900 euro) ha una dotazione di serie ricchissima che comprende, tra le altre cose, il cruise control, i fendinebbia, gli interni in pelle e i sensori di parcheggio.

3° Volkswagen Passat Variant 1.6 TDI    66 punti

La Volkswagen Passat Variant 1.6 TDI è perfetta per chi carica tanto (il bagagliaio è da record in configurazione a cinque posti) e vuole viaggiare nel massimo comfort (sospensioni soffici e tanto silenzio a bordo).

I difetti, però, non mancano: le finiture nelle parti più nascoste dell’abitacolo non sono all’altezza di una Volkswagen, gli accessori precedentemente citati sulla Volvo si pagavano a parte e il propulsore è povero di cavalli e carente di brio ai bassi regimi. Trovarla nelle concessionarie è semplicissimo: mettete in conto una spesa di 19.400 euro.

4° Hyundai i40 Wagon 1.7 CRDi 115 CV Comfort 65 punti

I due pregi più importanti della Hyundai i40 Wagon 1.7 CRDi 115 CV Comfort sono la garanzia lunghissima (cinque anni) e l’elasticità del propulsore (penalizzato esclusivamente dalla cilindrata più elevata rispetto alla concorrenza).

Nelle curve la familiare coreana - rintracciabile senza problemi a 21.000 euro - non è il massimo dell’agilità: meglio godersela senza chiederle quello che non può offrire (la sportività).

5° Citroën C5 Tourer 1.6 HDi     56 punti

Il motore 1.6 HDi della Citroën C5 Tourer è, a nostro avviso, un po’ troppo sottodimensionato. Povero di coppia e abbinato ad un cambio con sole cinque marce che penalizza i consumi (20,8 km/l), è abbastanza elastico ma offre prestazioni deludenti: 14 secondi sullo “0-100”.

La station del Double Chevron, in compenso, presenta finiture eccelse ma da nuova costava parecchio: 28.450 euro. Oggi le sue quotazioni recitano 17.000 euro ma è introvabile: quasi tutti i clienti hanno giustamente optato per le più vivaci 2.0.

Top Five Usato: station wagon medie turbodiesel, quale scegliere

L'opinione dei lettori