Foto

Alfa Romeo Giulia

La seconda generazione della berlina del Biscione

La seconda generazione dell’Alfa Romeo Giulia è una berlina a trazione posteriore o integrale: era dall’inizio degli anni ’90 che non si vedeva sul mercato un’auto “normale” del Biscione RWD.

Alfa Romeo Giulia: gli esterni

Il design seducente dell’Alfa Romeo Giulia è caratterizzato da un frontale aggressivo, da un profilo filante (ma non molto originale) e da una coda corta.

Alfa Romeo Giulia: gli interni

L’Alfa Romeo Giulia presenta un abitacolo curato ma lo spazio a disposizione dei passeggeri posteriori non è eccezionale.

Alfa Romeo Giulia: i motori

La gamma motori dell’Alfa Romeo Giulia è composta da sei unità sovralimentate: tre a benzina (2.0 da 200 e 280 CV e 2.9 V6 da 510 CV) e tre 2.2 diesel da 150, 180 e 210 CV.

Alfa Romeo Giulia: gli allestimenti

Gli allestimenti dell’Alfa Romeo Giulia sono otto: “base”, Super, Veloce, Business, Business Launch Edition, Business Sport, Business Sport Launch Edition e Quadrifoglio.

La versione “base” offre: sedili in tessuto nero, cornici interne nere, pulsante di avviamento sul volante, volante in pelle, sedili anteriori con 6 regolazioni manuali, display cluster TFT a colori da 3,5”, cerchi in lega da 16”, pinze freno in alluminio, DRL alogeni, fendinebbia, fari posteriori a LED e terminale di scarico cromato.

La dotazione di serie dell’Alfa Romeo Giulia “entry level” comprende anche l’Alfa Connect 6,5” Radio (radio, MP3, aux-in, Bluetooth, 8 speaker audio e Rotary Pad), Alfa D.N.A., Autonomous Energy Brake (AEB) con riconoscimento pedoni, Start & Stop, Forward Collision Warning (FCW), Integrated Brake System (IBS), kit di gonfiaggio pneumatici, climatizzatore automatico bizona, Lane Departure Warning (LDW), cruise control, sensore crepuscolare, sensore pioggia e freno di stazionamento elettrico.

La versione Super costa 2.500 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge i sedili in pelle e tessuto (disponibili in 3 varianti di colore), il batticalcagno in alluminio, la plancia e i pannelli porta bi-colore, i cerchi in lega da 17”, il doppio terminale di scarico cromato (solo su 2.2 Turbodiesel 180 CV), l’Alfa Connect 6,5” RadioNav (Display a colori 6,5”, Radio, USB, AUXin, Bluetooth, Comandi vocali e navigatore) e i sensori di parcheggio posteriori.

L’Alfa Romeo Giulia Veloce (disponibile esclusivamente a trazione integrale) può vantare in  più rispetto alla Super i sedili sportivi in pelle (disponibili in 3 varianti di colore) riscaldati con regolazione elettrica a 6 vie, il volante sportivo in pelle riscaldato con palette cambio al volante, gli inserti in alluminio su plancia, tunnel centrale e pannelli porta, la pedaliera in alluminio, il display TFT a colori da 7”, il sedile posteriore abbattibile 40/20/40, i cerchi in lega da 18”, i paraurti anteriore e posteriore specifici, il doppio terminale di scarico cromato, la cornice cristalli esterna nera lucida, i fari anteriori Bi-Xenon 25W, gli specchi retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, le pinze freno nere, i dischi freno maggiorati e sistema di trazione integrale Q4.

La variante Business (1.500 euro più della “base” a parità di motore) aggiunge gli specchi retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, l’Alfa Connect 6,5” RadioNav e i sensori di parcheggio posteriori mentre la Business Sport (3.000 euro più della Business a parità di propulsore) può vantare i sedili in pelle e tessuto (disponibili in 3 varianti di colore), il volante sportivo in pelle, la pedaliera sportiva e poggiapiedi in alluminio, il rivestimento tunnel centrale in alluminio, i cerchi in lega da 17”, i fari anteriori Bi-Xenon 25W, le pinze freno nere, i sensori di parcheggio anteriori/posteriori e la telecamera posteriore.

L’Alfa Romeo Giulia Business Launch Edition offre in più rispetto alla Business i cerchi in lega da 17” a raggi e il Pack Convenience (Keyless Entry, vano portaoggetti lato guidatore, alette parasole con specchio e luci di cortesia su maniglie esterne) mentre l’allestimento Business Sport Launch Edition offre le levette cambio al volante, i cerchi in lega da 17” a turbina e il Pack Convenience.

La dotazione di serie della sportivissima versione Quadrifoglio è molto ricca: sedili sportivi in pelle e Alcantara, sedili anteriori con 6 regolazioni manuali, volante sportivo in pelle con pulsante avviamento rosso e Keyless go, display TFT a colori da 7”, batticalcagno in alluminio specifico, inserti in carbonio su plancia, pannelli porta e tunnel centrale, cerchi in lega da 19”, specchi retrovisori esterni elettrocromici, specchi retrovisori esterni abbattibili elettricamente, fari Bi-Xenon da 35W con AFS, lavafari, DRL a LED, gruppi ottici posteriori e di arresto a LED, tubi di scarico speciali a 4 terminali, pinze freno in alluminio verniciate di nero, paraurti specifici con griglia anteriore, diffusore d’aria posteriore, cornice cristalli esterna nera lucida, sottoscocca coperta e badge Quadrifoglio.

L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio offre anche l’Alfa Connect 8,8” RadioNav DAV (display a colori 8,8”, radio, USB, AUXin, Bluetooth, comandi vocali, navigatore 3D, DAB), i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, la telecamera posteriore di parcheggio, il cruise control, il climatizzatore automatico bizona con bocchette d’aerazione posteriori, il sensore crepuscolare, il sensore pioggia, il freno di stazionamento elettrico, l’Alfa Active Aero, l’Alfa DNA Pro (con modalità Race), l’Alfa Chassis Domain Control (CDC), l’Alfa Active Suspension, l’Alfa Active Torque Vectoring, il Forward Collision Warning, l’Autonomous Emergency Brake with pedestrian detecion, il Blind Spot Monitoring (BSM) con rear cross path detection, l’Integrated Braking System e il Tire inflation kit.

Alfa Romeo Giulia: gli optional

La dotazione di serie dell’Alfa Romeo Giulia andrebbe arricchita con la vernice metallizzata (1.000 euro). Sulla “base” aggiungeremmo il navigatore (1.000 euro) e i sensori di parcheggio posteriori (500 euro) mentre sulla Super e sulla Veloce acquisteremmo il Pack Driver Assistance (500 euro: sensori di parcheggio anteriori e posteriori e telecamera posteriore) e il Pack Lighting (1.200 euro, 500 sulla Veloce: proiettori anteriori Bi-Xenon da 35W con AFS).

Quest’ultimo accessorio starebbe bene anche sulla versione Business (insieme al cruise control adattivo a 1.000 euro, optional che starebbe bene anche sulla Quadrifoglio) e sulla Business Launch Edition mentre sulla Business Sport e sulla Business Sport Launch Edition aggiungeremmo il Pack Sport Plus (1.700 euro: volante sportivo in pelle, pedaliera sportiva in alluminio, inserti in alluminio, proiettori anteriori Bi-Xenon da 35W con AFS e lavafari) e il tetto panoramico apribile (1.700 euro).

Alfa Romeo Giulia: i prezzi

BENZINA

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 200 CV               40.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 200 CV Super             43.000 euro

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 280 CV               54.500 euro

Alfa Romeo Giulia 2.9 V6 Quadrifoglio              79.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.9 V6 Quadrifoglio AT8             81.000 euro

DIESEL

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV             35.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV Business Launch Edition     37.300 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV Super           38.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV AT8            38.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV AT8 Business         39.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 150 CV AT8 Super          40.500 euro

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 180 CV Super           40.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 180 CV Business Sport        42.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 180 CV AT8 Super          43.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 180 CV AT8 Business Sport Launch Edition  44.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 180 CV Eco Business           42.500 euro

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 210 CV  50.500 euro

Business

Noleggio Alfa Romeo Giulia: la proposta a breve termine di Europcar

Un long test drive di due giorni rivolto ai clienti business