• pubblicato il 05-06-2015

Porsche Cayenne

La SUV più divertente in commercio, senza se e senza ma

È difficile, se non impossibile, trovare in commercio una SUV più divertente della Porsche Cayenne. La grande Sport Utility di Zuffenhausen condivide il pianale con la Volkswagen Touareg ma può vantare motori più potenti e un comportamento stradale più coinvolgente.

ESTERNI

La Porsche Cayenne è un’auto tanto versatile quanto sportiva e questo si nota anche nel design: i gruppi ottici anteriori, ad esempio, ricordano quelli della mitica Carrera GT e la parte inferiore del frontale è impreziosita da voluminose prese d’aria che hanno il compito di raffreddare il propulsore e di incrementare l’aggressività.

INTERNI

L’abitacolo della Porsche Cayenne, ottimamente rifinito, ha una plancia ispirata a quella della Panamera e offre un buono spazio ai passeggeri posteriori. Molto capiente anche il bagagliaio, che può accogliere fino a 1.780 litri.

MOTORI

I motori della Porsche Cayenne sono attualmente cinque: due a benzina (3.6 V6 da 420 CV, 4.8 V8 da 519 CV), un 3.0 V6 ibrido benzina da 416 CV e due turbodiesel (3.0 V6 da 250 CV e 4.1 V8 da 385 CV).

ALLESTIMENTI

Le Porsche Cayenne “base” (disponibile a gasolio) e S benzina e diesel offrono il cambio automatico a otto rapporti, i cerchi in lega da 18”, il climatizzatore automatico bizona,  i fari allo xeno, gli interni parzialmente in pelle, il portellone posteriore automatico, i sedili con regolazione elettrica a 8 vie, i sedili posteriori con regolazione in profondità e inclinazione dello schienale, il sistema audio con touchscreen da 7”, il sistema di controllo pressione pneumatici e il volante sportivo multifunzione con paddle.

La versione ibrida E-Hybrid aggiunge l’impianto frenante verde, il Porsche Car Connect con indicatore dello stato di carica della batteria e gestione dell’autonomia e le sospensioni attive PASM mentre la Turbo a benzina risponde con i cerchi in lega da 21” con superficie esterna lucidata a specchio e interna in colore nero lucido, i fari a LED, la griglia della presa d’aria (incluse lamelle) verniciate in nero lucido, il pacchetto Sport Chrono con cronometro centrale nel cruscotto, i passaruota allargati verniciati nel colore della carrozzeria, il Porsche Dynamic Chassis Control (regolazione attiva del telaio e stabilizzazione dei movimenti di rollio), il Porsche Torque Vectoring Plus (per aumentare la dinamica di guida), lo spoiler sul tetto verniciato nel colore della carrozzeria, lo stemma Porsche sui poggiatesta anteriori e posteriori esterni e i terminali di scarico in alluminio a quattro uscite.

OPTIONAL

Alle versioni “entry level” e S della Porsche Cayenne aggiungeremmo tre optional: i sensori di parcheggio anteriori e posteriori (903 euro), le sospensioni pneumatiche PASM (3.587 euro) e la vernice metallizzata (1.086 euro). I sensori e la tinta metallizzata sono fondamentali anche sulla E-Hybrid, a bordo della quale non guasterebbe il Porsche Communication Management (3.477 euro) con navigatore, radio e 14 altoparlanti.

La dotazione di serie della Turbo andrebbe invece a nostro avviso arricchita con l’assistente per i cambi di corsia (671 euro), con il climatizzatore quadrizona (842 euro) e con i sedili ventilati anteriori e posteriori (1.904 euro).

PREZZI

BENZINA

Porsche Cayenne 3.6 S   86.597 euro
Porsche Cayenne 4.8 Turbo  135.989 euro

IBRIDA

Porsche Cayenne 3.0 S E-Hybrid 88.074 euro

DIESEL

Porsche Cayenne 3.0 Diesel  72.305 euro
Porsche Cayenne 4.1 S Diesel  88.531 euro

Porsche Cayenne

Porsche Cayenne

L'opinione dei lettori