Acquaplaning
  • pubblicato il 19-10-2011

Aquaplaning: come prevenirlo e cosa fare in caso di perdita del controllo dell'auto

Come prevenirlo e cosa fare in caso di perdita del controllo dell'auto

L'aquaplaning è quel fenomeno che accade quando piove molto e un cuscino di acqua si forma tra lo pneumatico e la superficie della strada per cui si perde il controllo dello sterzo e si apre un ampio portafoglio di conseguenze, dalle meno serie alle più spiacevoli. La sicurezza stradale prima di tutto.

Come prevenirlo

Una condizione adeguata dei pneumatici è premessa fondamentale, con la giusta profondità delle scolpiture e la corretta pressione.
Per legge, la scolpitura minima deve essere di 1,6mm ma gli esperti suggeriscono che per gli pneumatici invernali non si scenda sotto i 4mm e per quelli estivi siano almeno di 3mm. La regola generale è che maggiore la profondità, minori le probabilità di aquaplaning.
La pressione deve essere quella stabilita nel manuale d'uso dell'automobile.

Cosa fare se accade

Rimanere calmi e togliere il piede dall'acceleratore cercando di mantenere dritta l'automobile.
Con l'abbassamento della velocità le gomme inizieranno a passare l'acqua e a toccare la superficie della strada per cui si riuscirà a riprendere il controllo.

Cosa non fare

Appanicarsi e frenare. Cruciale è non fare movimenti bruschi.

Aquaplaning: come prevenirlo e cosa fare in caso di perdita del controllo dell'auto

L'opinione dei lettori