Area di servizio

Benzina: il Governo blocca l’aumento delle accise sui carburanti

Buone notizie per gli automobilisti: l'incremento dei prezzi previsto dall'1 ottobre non ci sarà

Buone notizie per gli automobilisti italiani: il Governo ha bloccato l’aumento delle accise sui carburanti (benzina, diesel, GPL, metano) programmato per l’1 ottobre 2015.

L’incremento degli oneri fiscali, inizialmente previsto dalla clausola di salvaguardia per il mancato incasso dei 728 milioni dell’estensione del reverse charge alla grande distribuzione (l’inversione del versamento Iva bocciato dall’Unione Europea), è stato fermato attraverso un decreto legge approvato questa mattina, come annunciato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.

Il blocco dell’aumento delle accise sulla benzina verrà compensato dal gettito accertato dall’Agenzia delle Entrate dalla voluntary disclosure (volontaria denuncia al fisco di beni e capitali nascosti), i cui termini di scadenza sono stati prorogati attraverso un altro decreto legge approvato oggi.

Area di servizio

Dieselgate: test sulle emissioni, ecco come funzionano

Superbollo: ecco le auto sportive (e non) che non lo pagano

Superbollo auto: supercar e sportive, ecco quanto costano all’anno

15 settembre 2015: addio al contrassegno arancione per gli invalidi

Le auto Euro 5 più interessanti