Incidenti mortali
  • pubblicato il 30-08-2015

Allarme sicurezza: incidenti stradali mortali in aumento in Italia

Due le cause principali: calo dell'attenzione e mancato uso delle cinture di sicurezza

Gli incidenti stradali mortali in Italia sono in aumento per la prima volta dal 2001: nei primi sei mesi del 2015 si sono registrati 897 sinistri con vittime (879 nello stesso periodo del 2014) e da gennaio a luglio hanno perso la vita sulle nostre arterie 972 persone (954 nei primi sette mesi dello scorso anno).

Dati preoccupanti, forniti dalla Polizia Stradale e pubblicati sull’ultimo numero di Poliziamoderna (la rivista ufficiale della Polizia di Stato), dovuti principalmente a due fattori: un generalizzato calo dell’attenzione causato dalla tecnologia (smartphone) e il mancato uso delle cinture di sicurezza. Non è da sottovalutare - inoltre - l’invecchiamento del parco macchine del nostro Paese e la riduzione degli interventi di manutenzione in seguito alla crisi economica.

Per quanto riguarda gli incidenti notturni (quelli che si verificano dalle 22 alle 6) nel mese di luglio 2015 c’è stato un notevole incremento (+ 114%) degli scontri mortali e delle vittime (+ 120%). Gli unici cali sono arrivati dai sinistri con lesioni (- 3,6%) e dai feriti (- 2,8%).


Allarme sicurezza: incidenti stradali mortali in aumento in Italia

L'opinione dei lettori