Area di servizio

La manutenzione dell’automobile

Le regole da seguire ... per chi non le conoscesse

E’ essenziale. In due parole abbiamo detto tutto. In qualcuna di più spieghiamo il perchè e allo stesso tempo  ricordiamo alle gentili fanciulle, particolarmente alle più giovani – le più colpevoli sono quelle tra i 18 e i 25 anni , che secondo le statistiche più recenti sono particolarmente poco attente su questo fronte, che così facendo mettono in pericolo se stesse e i loro passeggeri.

Manutenzione: perché?

I motivi per controllare regolarmente la propria automobile sono diversi: il primo è che una macchina non in buone condizioni è rischiosa. Ci sono poi questioni economiche: un cattivo mantenimento influisce sul valore a medio-lungo termine del mezzo e specifici problemi possono rendere anche più costosa la gestione ordinaria – ad esempio girare con pneumatici non gonfiati correttamente impatta negativamente sul consumo di carburante.

Il livello dell’olio

Molto importante e non complesso è il controllo del livello dell’olio, che se mai dovesse abbassarsi troppo o, sfortuna non voglia, finire, è fonte certa di grossi problemi al motore. Buona regola è che il controllo sia eseguito mensilmente. Secondo le statistiche appena il 50% delle signore si ricorda di farlo.

Gli pneumatici

La gestione delle gomme è un aspetto essenziale della cura adeguata della propria automobile.

  1. Bisogna controllarne regolarmente la pressione, come abbiamo visto prima, influisce su varie cose tra cui il consumo di carburante: va fatto a gomme fredde e possibilmente una volta alla settimana. E non è mica detto che ci si debba inzaccherare per farlo, basta ricordarsi di chiedere la cortesia al benzinaio quando si fa rifornimento.
  2. Evitare scrupolosamente di montare gomme di tipo e marche diverse; il pensiero sono solo gomme è lontanissimo dalla realtà, ogni costruttore ha le sue caratteristiche e fare mix è dannoso per la macchina e per chi la guida
  3. Verificare lo stato generale di usura dei pneumatici, basta guardarli per vedere in che stato sono e se c’è il sospetto che siano troppo consumati, farli controllare dal gommista.
  4. Evitare frenate ed accelerate brusche
  5. Attenzione ai parcheggi: evitare di colpire il bordo del marciapiede, o peggio ancora lasciare la macchina con la gomma a metà tra le strada e il marciapiede.