Nissan Genertel
  • pubblicato il 21-04-2016

Nissan e Genertel insieme per la sicurezza

Sconti sulle polizze per chi acquista una vettura della Casa giapponese dotata del sistema Safety Shield

Una polizza dedicata agli automobilisti che hanno a cuore la sicurezza. La casa giapponese Nissan e la compagnia di assicurazioni Genertel hanno siglato un accordo che prevede un’offerta assicurativa per tutti coloro che, acquistando una Nissan nuova, opteranno per gli optional di sicurezza del pacchetto Safety Shield.

Dal lato assicurativo Genertel applicherà un ulteriore sconto del 10 per cento in polizza e offrirà la Protezione imprevisti gratuita per il primo anno, nonché l’assistenza legale al costo forfettario di 10 euro. La Protezione imprevisti prevede tre importanti garanzie: la rinuncia alla rivalsa per guida sotto effetto di alcool o con veicolo non in regola con la revisione; il rifacimento della patente per smarrimento; infine il rifacimento delle chiavi del veicolo in caso di furto o smarrimento.

Il Safety Shield della Nissan prevede invece alcuni dispositivi che tengono alta l’attenzione di chi guida, segnalando situazioni che possono essere pericolose. Nel dettaglio abbiamo: il sistema di rilevamento attenzione del guidatore che lancia un segnale di allarme sul cruscotto quando riconosce nei gesti del guidatore segni di stanchezza o di guida distratta.

In secondo luogo c’è il sistema di frenata di emergenza, che agisce automaticamente sui freni quando un brusco rallentamento del veicolo che precede non è rilevato dal guidatore. Evita cioè i tamponamenti.

In terzo luogo se la vostra auto devia dalla traiettoria, senza che abbiate azionato l’indicatore di direzione e quindi scavallate la riga bianca, ecco che entra in funzione l’avviso cambio di corsia involontario, con un ulteriore segnale sonoro e luminoso.

Quarto, il sistema di copertura degli angoli ciechi che segnala la presenza di veicoli nei cosiddetti “coni d’ombra”, la visuale che non è coperta dagli specchietti retrovisori. Questo accade quando, per esempio, un’altra vettura vi sta superando.

Ultimo ma non meno importante, il sistema di allerta oggetti in movimento che segnala la presenza di qualsiasi cosa si stia muovendo vicino alla vostra macchina mentre si effettuano manovre, in particolare in parcheggio, garantendo la protezione degli occupanti del veicolo e soprattutto degli altri utenti della strada, pedoni o ciclisti.

Il Safety Shield di Nissan dunque cerca di rimediare alla distrazione di chi guida, compito gravoso, visto che secondo le statistiche dell’Ania, l’associazione delle assicurazioni, tre incidenti su quattro accadono proprio per questo motivo. Incidenti che rimangono tanti, troppi: secondo l’Istat nel corso del 2014 (ultimo dato disponibile) in Italia abbiamo avuto 177.031 incidenti stradali, il 75,5% dei quali in città. Ben vengano dunque sconti e offerte per gli automobilisti più virtuosi.

Ma quanto costa il sistema Nissan? Sul Qashqai è di serie sulle versioni Tekna e N-Connecta, mentre sulle altre versioni è offerto come optional a 650 euro. Sulla Juke il Safety Shield è di serie sempre sulla versione Tekna e però non è acquistabile separatamente sulle altre versioni.

Abbiamo potuto testare il Safety Shield su due vetture Nissan, peraltro tra le più vendute della gamma, il Qashqai e la Juke. E possiamo dire che i tempi di reazione dei sistemi elettronici sono sempre sorprendenti.

L’unica cosa che ci viene da chiederci è se Genertel (ma anche le altre compagnie di assicurazione) non possa applicare convenzioni più favorevoli anche a chi acquista vetture di altre marche dotate di analoghi sistemi di sicurezza, come Volvo, tanto per citare la prima che da sempre pone la massima attenzione per garantire una guida senza incidenti. E ci auguriamo che l’esempio positivo di questo accordo Genertel-Nissan possa presto trovare altri emuli.

Nissan e Genertel insieme per la sicurezza

L'opinione dei lettori