Parcometro
  • pubblicato il 15-07-2016

Parcheggio gratis se il parchimetro non ha il POS: attenzione alla bufala

Tutto quello che c'è da sapere sul comma 901 della Legge di Stabilità 2016

La notizia del parcheggio gratis dall’1 luglio 2016 se il parchimetro non ha il POS ha fatto il giro d’Italia ma non è del tutto vera. Di seguito troverete tutti i dettagli di questa “bufala” nata da un’interpretazione piuttosto ottimistica del comma 901 della Legge di Stabilità 2016.

Come si è diffusa la “bufala” del parcheggio gratis in caso di parchimetri senza POS?

Tutto è nato da un articolo pubblicato il 12 luglio 2016 da un sito specializzato in notizie giuridiche e guide legali nel quale veniva interpretato in modo piuttosto ottimistico il comma 901 della Legge di Stabilità 2016.

Cosa dice il comma 901 della Legge di Stabilità 2016?

Secondo il comma 901 della Legge di Stabilità 2016 (legge n. 208, 28 dicembre 2015) “Dal 1° luglio 2016 le disposizioni di cui al comma 4 dell’articolo 15 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, si applicano anche ai dispositivi di cui alla lettera f) del comma 1 dell’articolo 7 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”.

Di cosa parla il comma 1 dell’articolo 7 del Codice della Strada lettera f)?

Si riferisce alla regolamentazione della circolazione nei centri abitati e dice che nei centri abitati i comuni, possono, con ordinanza del sindaco “stabilire, previa deliberazione della giunta, aree destinate al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della sosta, anche senza custodia del veicolo, fissando le relative condizioni e tariffe in conformità alle direttive del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti”.

Cos’è il comma 4 dell’articolo 15 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221?

Si tratta della disposizione sui pagamenti digitali:  “A decorrere dal 1° gennaio 2014, i soggetti che effettuano l'attivita' di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito; tale obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilità tecnica”

In parole povere cosa è cambiato dall’1 luglio 2016 secondo il comma 901 della Legge di Stabilità?

Praticamente dall’1 luglio 2016 il POS (già obbligatorio per i professionisti) è diventato obbligatorio anche per i parchimetri.

Il parcheggio è gratis se il parchimetro è senza POS?

No, bisogna comunque pagare. I decreti attuativi relativi al POS obbligatorio non sono mai stati approvati ed è per questa ragione, ad esempio, che la Guardia di Finanza non può sanzionare i commercianti che ci impediscono di pagare con il Bancomat e le carte di credito. Senza dimenticare che - come recita la parte finale del comma 4 dell’articolo 15 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 - “l’obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilità tecnica”.

Sono annullabili le multe prese per mancato pagamento della sosta in aree con parchimetro senza POS?

No. O meglio, forse. Magari si può trovare qualche giudice di pace disposto a dare ragione all’automobilista ma il nostro consiglio è quello di pagare la sosta evitando di fare i furbi sfidando la sorte.

Parcheggio gratis se il parchimetro non ha il POS: attenzione alla bufala

L'opinione dei lettori