Tunnel Monte Bianco
  • pubblicato il 07-08-2015

Sicurezza - Promossi i tunnel italiani

Le tre gallerie del nostro Paese (Monte Bianco, Monza e Sant'Angelo) analizzate nei test EuroTAP hanno ottenuto buoni voti

I test europei EuroTAP - svolti da ACI (Automobile Club d’Italia) in collaborazione con i “cugini” tedeschi dell’ADAC - hanno promosso i tunnel del nostro Paese. Delle tre gallerie analizzate due - Monte Bianco e Sant’Angelo (sulla A3 Salerno-Reggio Calabria) - hanno ottenuto “ottimo” nella valutazione mentre quella urbana di Monza ha ricevuto come voto in pagella “buono”.

Di seguito troverete nel dettaglio i pregi e i difetti dei tre tunnel italiani testati da EuroTAP, tre grandi opere che non hanno nulla da invidiare a quelle realizzate nel Nord Europa.

Monte Bianco

PREGI

- Chiusa al trasporto di merci pericolose
- Semafori e barriere per chiudere la galleria davanti ai portali
- Telecamere termiche per riconoscere il surriscaldamento di veicoli pesanti davanti ai portali
- Copertura radio di informazioni sul traffico in tutta la galleria, il gestore può trasmettere informazioni in più lingue
- Video sorveglianza lungo tutta la galleria
- Rilevazione automatica delle interruzioni del traffico come anche dell’uso delle piazzole di sosta, dei telefoni di emergenza e degli estintori
- Piazzole di sosta ogni 600 metri
- Telefoni di emergenza isolati acusticamente e dotati di estintori ogni 100 metri
- Segnalazione delle vie di fuga in galleria con luci di emergenza ed indicazione della direzione di fuga e della distanza fino all’uscita più vicina
- Uscite di emergenza verso le camere di fuga al massimo ogni 350 metri
- Nessuna penetrazione di fumo nelle vie di fuga esterne, porte sufficientemente ignifughe
- Sistema automatico di allarme antincendio, attivazione automatica della ventilazione e chiusura della galleria
- Ventilazione adeguatamente dimensionata per il caso di incendio
- Centrale operativa della galleria in servizio 24 ore su 24 con personale addestrato
- Possibilità di radiocomunicazione per il personale della galleria, per la Polizia e per i Vigili del Fuoco all’interno della galleria
- Attuale piano di allarme e di intervento disponibile
- Addestramento del personale effettuato con regolarità
- Esercitazioni di emergenza effettuate con regolarità
- Buona formazione ed equipaggiamento di alto livello per i Vigili del Fuoco; presenza di vigili del fuoco della galleria per il primo soccorso

Monza

PREGI

- Due canne con traffico monodirezionale
- Semafori e pannelli informativi variabili per chiudere la galleria davanti ai portali
- Copertura radio di informazioni sul traffico in tutta la galleria
- Video sorveglianza lungo tutta la galleria
- Rilevazione automatica delle interruzioni del traffico come anche dell’uso delle piazzole di sosta, dei telefoni di emergenza e degli estintori
- Piazzole di sosta al massimo ogni 250 metri
- Colonnine di emergenza con estintori ogni 150 metri
- Segnalazione delle vie di fuga in galleria con luci di emergenza ed indicazione della direzione di fuga e della distanza fino all’uscita più vicina
- Uscite di emergenza verso l’esterno al massimo ogni 250 metri
- Nessuna penetrazione di fumo nelle vie di fuga esterne, porte sufficientemente ignifughe
- Sistema automatico di allarme antincendio, con attivazione automatica ventilazione e chiusura della galleria
- Ventilazione adeguatamente dimensionata per il caso di incendio
- Possibile cambio di carreggiata dei veicoli dei servizi di soccorso in corrispondenza dei portali
- Vie di salvataggio transitabili con veicoli ogni 1.000 metri
- Centrale operativa della galleria in servizio 24 ore su 24 con personale addestrato
- Possibilità di radiocomunicazione per la Polizia e i Vigili del Fuoco all’interno di tutta la galleria
- Attuale piano di allarme e di intervento disponibile
- Addestramento del personale effettuato con regolarità

DIFETTI

- Code giornaliere
- Il gestore non può trasmettere informazioni sul traffico sulle frequenze radio
- Nessuna esercitazione di emergenza effettuata con regolarità

Sant’Angelo (A3 Salerno-Reggio Calabria)

PREGI

- Due canne come vie di fuga e di soccorso supplementari ogni 250 metri
- Semafori e pannelli informativi variabili per chiudere la galleria davanti ai portali
- Copertura radio di informazioni sul traffico in tutta la galleria
- Video sorveglianza lungo tutta la galleria
- Rilevazione automatica delle interruzioni del traffico come anche dell’uso dei telefoni di emergenza e degli estintori
- Colonnine di emergenza con estintori ogni 150 metri
- Segnalazione delle vie di fuga in galleria con luci di emergenza ed indicazione della direzione di fuga e della distanza fino all’uscita più vicina
-  Nessuna penetrazione di fumo nelle vie di fuga esterne, porte sufficientemente ignifughe
- Sistema automatico di allarme antincendio, in caso di incendio attivazione automatica della ventilazione e chiusura della galleria
- Ventilazione adeguatamente dimensionata per il caso di incendio
- Possibile cambio di carreggiata dei veicoli dei servizi di soccorso in corrispondenza dei portali
- Vie di salvataggio transitabili con veicoli ogni 500 metri
- Centrale operativa della galleria in servizio 24 ore su 24 con personale addestrato
- Possibilità di radiocomunicazione per il personale della galleria e i Vigili del Fuoco all’interno della galleria
- Esercitazioni di emergenza effettuate con regolarità

DIFETTI

- Il gestore non può trasmettere informazioni sul traffico sulle frequenze radio
- Possibilità limitata di radiocomunicazioni per la Polizia
- Lunga distanza di provenienza dei Vigili del Fuoco
- Autonomia insufficiente degli apparecchi di protezione delle vie respiratorie
- Secondo il gestore esiste un piano di allarme e di intervento, ma non era disponibile
- Nessun addestramento regolare del personale

Sicurezza - Promossi i tunnel italiani

L'opinione dei lettori