Telepass Pyng
  • pubblicato il 19-05-2015

Telepass Pyng: cos'è e come funziona

L'app che consente di pagare la sosta sulle strisce blu è per il momento attiva a Ferrara, Milano, Roma e Salerno

L’app per pagare la sosta sulle strisce blu esiste e si chiama Telepass Pyng: disponibile per iOS e Android, è per il momento attiva in quattro città (Ferrara, Milano, Roma e Salerno) ma nei prossimi mesi sarà progressivamente estesa ad altri Comuni italiani.

Telepass Pyng: a chi è rivolta?

Telepass Pyng è un servizio gratuito dedicato a tutti i clienti Telepass registrati all’area riservata Telepass Club. Non è però necessario avere il Telepass a bordo per farlo funzionare.

Telepass Pyng: come attivare

Per attivare Telepass Pyng bisogna accedere all’area riservata Telepass Club, indicare il contratto Telepass da associare al servizio e scegliere le credenziali. Una volta completate queste operazioni si riceverà via mail la copia del contratto e un tagliando da stampare, ritagliare ed esporre sul parabrezza.

Telepass Pyng: come funziona?

Telepass Pyng può essere gestita attraverso l’app o da mobile all’indirizzo m.pyng.telepass.it. Il sistema rileva la posizione dell’auto parcheggiata (ma si può inserire manualmente l’indirizzo) ed è possibile impostare la durata della sosta e scegliere quale targa associare (non necessariamente legata al contratto Telepass). Gli ausiliari del traffico controllano in tempo reale la regolarità del pagamento digitando la targa del veicolo sui palmari in loro dotazione.

Telepass Pyng: quanto costa?

Telepass Pyng non prevede costi aggiuntivi né sull’attivazione del servizio né sull’importo della sosta. Va detto, però, che concorre all’erosione del plafond di spesa previsto nei contratti Telepass Family, al superamento del quale sarà applicata la fatturazione mensile e la quota associativa stabilita. Si può interrompere o prolungare la durata del parcheggio e pagare soltanto i minuti effettivi.


Telepass Pyng: cos'è e come funziona

L'opinione dei lettori