Info Utili

Il futuro dell’auto è elettrico? Arrivano i carburanti sintetici

Grazie ai carburanti sintetici potremo guidare anche in futuro anche le auto attuali. C'è ancora molta strada da fare, però...

Bosch carburanti sintetici

Il futuro dell’auto non è solo elettrico. Nei prossimi anni – grazie ai carburanti sintetici – potremo continuare a guidare le vetture attuali dotate di motore a scoppio. Il tutto a emissioni zero

Cosa sono i carburanti sintetici?

I carburanti sintetici sono carburanti “senza petrolio” prodotti esclusivamente da energia rinnovabile. In una prima fase si produce idrogeno dall’acqua e a questo viene aggiunto il carbonio (che può essere riciclato da processi industriali o catturato dall’aria utilizzando appositi filtri). Il risultato? Un carburante liquido.

Quali sono i vantaggi dei carburanti sintetici?

Con i carburanti sintetici le auto con motore a scoppio potrebbero continuare a circolare anche in assenza di petrolio sfruttando oltretutto la rete di distributori già esistente.

Senza contare che – secondo uno studio Bosch – fino a una durata di vita dell’auto di 160.000 km il costo totale di una vettura ibrida alimentata con un combustibile sintetico potrebbe essere inferiore a quello di un mezzo elettrico per spostamenti a lungo raggio, a seconda del tipo di energia rinnovabile utilizzato.

Quali sono gli svantaggi dei carburanti sintetici?

Per il momento il costo. Attualmente il processo di produzione dei carburanti sintetici è ancora molto costoso ma il prezzo potrebbe scendere in futuro a meno di 1,50 euro al litro (accise escluse) con la riduzione dei costi dell’energia elettrica unito all’incremento della produzione.