Info Utili

Guidare sulla neve: cosa fare, cosa non fare

Tanti consigli utili per affrontare la coltre bianca al volante di una 4x4

Guidare sulla neve non è semplice: prima di affrontare la coltre bianca al volante della propria auto è meglio sapere cosa fare e cosa non fare.

Il sito dell’ASAPS (Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale) ha pubblicato un articolo firmato da Carlo Rinaldi – istruttore fuoristrada nonché agente della Polizia Municipale di Firenze – riguardante “alcune semplici regole per migliorare la sicurezza operativa alla guida del veicolo 4×4 di servizio”. Riportiamo i consigli utili più significativi, quelli rivolti agli automobilisti “normali” che possiedono un mezzo a trazione integrale.

Guidare sulla neve: cosa fare con una 4×4

1) Bloccare il terzo differenziale sulle auto a trazione integrale permanente, inserire la trazione 4×4 per le altre e ricordarsi di bloccare i mozzi sull’anteriore (per chi li ha liberi).
2) Mantenere sempre bassa la velocità
3) Mantenere un’andatura costante
4) Avanzare lungo le carreggiate già esistenti, dove la neve è più compatta
5) Montare le catene se ci si avventura lungo percorsi con pendenza superiore al 25% o se la neve è più alta di 50 cm
6) Mantenere la distanza di sicurezza rispetto ai veicoli che precedono e aumentarla in salita e in discesa
7) In discesa stare il più possibile lontani dal ciglio della strada

Guidare sulla neve: cosa non fare con una 4×4

1) Non usare le marce ridotte (a meno che non si stia affrontando una discesa lunga)
2) Evitare manovre brusche in accelerazione, frenata o sterzata

Info Utili

Bollo auto economico: dieci vetture che pagano meno di 150 euro all'anno

Dalla Fiat Panda alla Volkswagen Polo, passando per la Ford Fiesta: tante proposte per tutti i gusti e tutte le tasche

Area di servizio

Statistiche incidenti 2016: in Italia calano i morti, i feriti e i sinistri

Pedaggi autostradali 2017: quanto costa guidare in Italia?

Usare l’auto in inverno: i consigli utili di Seat

Non paghi il bollo? Auto radiata dal PRA

L’Antitrust multa l’ACI (3 milioni di euro)