Accessori

EasyPark: il servizio di mobile parking operativo in 120 città italiane

Cresce il servizio di pagamento della sosta tramite cellulare

Cresce il servizio di pagamento della sosta tramite cellulare offerto da EasyPark. Rispetto al 2015, infatti, il numero complessivo delle soste su strisce blu pagate tramite mobile parking ha segnato un incremento dell’82%, grazie agli automobilisti che hanno scelto l’App EasyPark, aumentati del 76%. Tra l’altro EasyPark ora è disponibile in ben 120 città italiane, delle quali più di 60 sono state attivate l’anno scorso.

L’andamento del nostro servizio in Italia è stato particolarmente positivo sia per numero di soste che per utenti attivi“ ha detto Giovanni Laudicina, Country Manager Italia di EasyPark  “Inoltre, siamo il sistema di pagamento della sosta con cellulare più diffuso sul territorio nazionale, con più di 120 città attive.“

Utilizzare il proprio cellulare per pagare la sosta, non dovendo ricorrere a parcometri e tagliandi, è estremamente comodo” continua Laudicina,“non solo consente di risparmiare tempo, ma anche di gestire direttamente dallo smartphone la durata della sosta, potendola prolungare ovunque ci si trovi o interromperla in anticipo.”

E poi ha concluso: “in qualità di azienda specializzata nel digital parking a livello europeo, abbiamo le competenze per proporre soluzioni all’avanguardia finalizzate ad una mobilità sempre più smart, con servizi ad alto valore aggiunto. Una copertura del servizio sempre più capillare  ed il consolidamento delle partnership con le amministrazioni locali ed i gestori della sosta sono i nostri impegni primari per l’anno in corso.”

Accessori

EasyPark: la app che ti trova il parcheggio in strada

L'applicazione per iOSAndroid e Windows Phone evolve. Così è più facile trovare posto e pagare il parcheggio

Ti potrebbe interessare anche

L’app Waze e l’offerta sulla manutenzione

McLaren e Richard Mille, l’orologio da 1 mln di euro

Catene da neve: che tipologia scegliere?

Fari auto: l’illuminazione del futuro, e le trappole del presente

Tomtom VIO: un navigatore anche per gli scooter