Motor Glam

Peugeot, Stefano Accorsi e la nuova web serie #sensationdriver

Continua la partnership tra la Casa del Leone e l'attore bolognese

Stefano Accorsi crede nei lunghi fidanzamenti. Quello con Peugeot sta diventando un matrimonio felice. Dopo aver realizzato, nel 2013, per Peugeot Italia tre cortometraggi: Ultimo Tango, Parking e Autostop, nel 2015 dirige e interpreta tre video di Virtual Reality per la tecnologia Oculus e nel 2016 Veloce come il vento di Matteo Rovere (Nastro d’Argento 2016, Premio FICE 2016 attore dell’anno), adesso torna con la miniserie web #sensationdriver. Sei episodi, sei storie (i primi tre da oggi, sul sito www.peugeotsensationdriver.it) a bordo di una Peugeot, ognuna a partire da un sentimento, gioia, invidia, esaltazione, paura, orgoglio, stupore.

La web serie è prodotta da Peugeot, ideata e realizzata in collaborazione con Havas Milan, che vede Stefano Accorsi come regista e protagonista. Con una novità: lo spettatore può scegliere interattivamente quale sensazione vivere: il sito, infatti, consente di interagire con la parte iniziale dell’avventura di Accorsi, attraverso un freeze frame in stile “sliding doors” che deve essere sbloccato per avere accesso a tutte le storie vissute da Stefano.

Le storie hanno un tema di fondo: la vita non è tale senza sensazioni profonde, messaggio proprio anche di Peugeot, per la quale, la tecnologia è al servizio della qualità e delle sensazioni. Non esisterà mai una Peugeot che non sia capace di trasmettere emozione. Tanto che Stefano Accorsi avrà come spalle automobilistica il meglio della produzione della Casa francese dai Suv 3008 e 2008 alle sportive 208 GTi e 308 GT. Il leit motiv dei “corti” è sempre l’ironia, applicata agli stereotipi della nostra vita, dalla competizione sociale alla voglia di successo e di apparire.

Peugeot, Stefano Accorsi e la nuova web serie #sensationdriver