Moto Anteprime

Suzuki V-Strom 650 XT Abs, la “all road col becco”

Ha il becco che ricorda quello della DR-Z del 1988, cerchi a raggi e cupolino regolabile. Sul mercato da 8.590 euro

di Francesco Irace -

Con alle spalle 11 anni di storia e di successi, Suzuki V-Strom 650 Abs debutta sul mercato nel 2015 nella variante dallo spirito avventuriero XT, caratterizzata da un nuovo look e da nuove soluzioni tecniche.

È già in vendita nelle concessionarie in tre colorazioni – bianco, rosso e grigio opaco – con prezzi a partire da 8.590 euro (stesso prezzo della versione City, che ora scende a 8.190 euro).

V-Strom 650 XT Abs: c’è il becco, come sulla DR-Z del 1988

Da un punto di vista estetico Suzuki V-Strom 650 XT si distingue per la presenza del becco, che evoca il look originale della DR-Z utilizzata nella Parigi-Dakar del 1988 e ricorda il frontale della sorella maggiore V-Strom 1000.

Non si tratta però di una soluzione puramente estetica: il becco è provvisto infatti di condotti di aspirazione che convogliano l’aria al radiatore.

Tuttavia anche chi fosse già in possesso della V-Strom 650 City (standard) ha la possibilità di montarlo come accessorio, rivitalizzando il look della propria moto.

Cambia inoltre la forma del serbatoio, che si fa più snello per offrire maggiore spazio alle gambe del pilota e per facilitare l’appoggio dei piedi a terra. A richiesta è disponibile una sella più alta o più bassa.

Cupolino regolabile e cerchi a raggi

Il cupolino ha ora una forma più aerodinamica ed è regolabile su tre livelli. Spiccano i cerchi a raggi da 17’’ al posteriore e da 19″ all’anteriore (con pneumatici da 110/80 davanti e 150/70 dietro) più leggeri e capaci di un miglior assorbimento delle asperità dell’asfalto alle basse velocità.

Invariati motore e ciclistica

Non cambia il motore: bicilindrico a V a 90° a quattro tempi, doppio albero a camme da 645cc capace di generare una potenza di 69 CV e 60 Nm di coppia massima.

Migliora invece l’erogazione e diminuiscono i consumi. Invariata la ciclistica. Il telaio è sempre a doppia trave in alluminio, rigido e leggero, così come il forcellone.

La forcella anteriore è regoabile nel precarico a 5 livelli. Dietro invece c’è la comoda manopola posta sul lato destro della moto attraverso la quale è possibile aumentare o diminuire il precarico in funzione di bagagli e passeggero.

Accessori e V-Strom Tour

La nuova Suzuki V-Strom 650 XT è ampiamente personalizzabile. A patire dal kit di borse rigide e bauletto, fino presa da 12V, passando per barre paramotore e fendinebbia a led.

Il lancio sul mercato della nuova Suzuki V-Strom 650 XT – che prevede tra le altre cose interessanti formule di finanziamento – sarà accompagnato dall’iniziativa “V-Strom Tour”: 17 tappe in tutta Italia con long test-ride (da 200 a 400 km) organizzati dalle concessionarie ufficiali.