Moto

Aprilia SRV 850, il maxi-scooter più potente

di Francesco Irace -
Aprilia SRV 850 -  Su strada

Una moto vestita da scooter. Così potremmo definire l’Aprilia SRV 850, il maxi-scooter più potente della categoria.

Deriva dal GP 800 del Gruppo Piaggio (Gilera). Si presenta con un design sportivo e dinamico, frutto del know how acquisito negli anni dal marchio italiano nel mondo delle corse.

Tagli netti e linee aerodinamiche contraddistinguono le forme dell’ultimo capolavoro firmato Aprilia. Ma sotto l’abito racing si nasconde tanta sostanza.

Motore

L’Aprilia SRV 850 é (l’unico maxi-scooter) spinto da un bicilindrico a V di 90° (4 valvole per cilindro) raffreddato a liquido ad iniezione elettronica, capace di erogare una potenza di 76 CV a 7.750 giri/min e una coppia massima di 76,4 Nm a 6.000 giri/min. L’enorme spinta non compromette pero’ l’efficienza nei consumi e nelle emissioni di CO2.

Telaio e ciclistica

Prestazioni al vertice della categoria sono raggiungibili anche grazie ad un ottimo telaio e ad una ciclistica ben calibrata. Il telaio a doppia culla è realizzato in traliccio di tubi d’acciaio con piastre di rinforzo e irrigidimento. Assicura quindi un’elevata stabilità (al pari di una moto) anche alle velocità più sostenute. La forcella è a steli di 41 mm (rigida), il mono posteriore è montato in posizione orizzontale ed è regolabile nel precarico in ben sette posizioni.

Freni

All’anteriore troviamo pinze flottanti a doppio pistoncino Brembo Serie Oro, su dischi semiflottanti in acciaio da 300mm. Al posteriore pinza flottante a due pistoncini contrapposti, su disco in acciaio da 280mm. Completa la dotazione il freno di stazionamento comandato da una comoda leva posizionata nella parte destra del cruscotto.

Infine, sono disponibili tanti accessori utili a rendere l’SRV 850 più sportivo o più confortevole: insomma, per tutti i gusti.