Moto

Aprilia Tuono V4 R 2013

di Francesco Irace -

Aprilia Tuono V4 R si aggiorna. La superbike con manubrio alto della Casa di Noale nel 2013 cresce nelle prestazioni, nella tecnologia, nella sicurezza e nel comfort.

Confermata la ciclistica

La sua stretta derivazione dalla RSV4, moto quattro volte campione del mondo Superbike, risulta evidente dal bellissimo telaio a doppia trave realizzato da elementi fusi e stampati in alluminio spazzolato.

Una ciclistica allo stato dell’arte, già apprezzata sulla precedente versione e per questo motivo si ritrova inalterata su Tuono V4 R ABS.

Davanti c’è la forcella Sachs a steli rovesciati di 43 mm presenta le regolazioni dell’idraulica in compressione ed estensione separate “one by one”, oltre a prevedere, su entrambi gli steli, i registri del precarico delle molle.

Dietro, invece, troviamo l’ammortizzatore Sachs con piggy back incorporato che permette le regolazioni dell’idraulica in estensione e compressione, nonché di registrare il precarico della molla.

Nuovo pacchetto aPRC

La naked più potente, veloce e sportiva di sempre riceve importanti aggiornamenti riguardano l’aPRC, che ha debuttato a inizio 2013 su RSV4 Factory ABS e RSV4 R ABS.

Il nuovo aPRC di Tuono V4 R ABS comprende:

aTC: Aprilia Traction Control, il controllo di trazione regolabile in corsa, senza chiudere il gas, su 8 livelli grazie ad un pratico joystick sul semimanubrio sinistro, guadagna logiche d’intervento ancora più performanti e affinate. Ora la percentuale di slittamento ammesso differisce anche in funzione della velocità in curva: il comportamento del sistema è più omogeneo e garantisce elevato sostegno nei curvoni alle alte velocità senza penalizzare la trazione nell’uscita dalle curve lente;

aWC: Aprilia Wheelie Control, il sistema di controllo di impennata, regolabile su 3 livelli, è stato ricalibrato per essere ancora più sportivo in mappa 1, pur garantendo nelle forti accelerazioni un sollevamento e un successivo appoggio del pneumatico anteriore a terra più dolce;

aLC: Aprilia Launch Control, il sistema di asservimento alla partenza per esclusivo uso pista, regolabile su 3 livelli;

aQS: Aprilia Quick Shift, il cambio elettronico, per cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione.

ABS di serie regolabile su tre livelli

Tuono V4 R ABS adotta di serie un evolutissimo ABS. L’unità ABS 9MP, sviluppata in collaborazione con Bosch, costituisce il massimo della raffinatezza e della tecnologia disponibile.

Il sistema, dal peso contenuto in soli 2 kg, adotta una strategia d’intervento chiamata RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation) che limita il sollevamento della ruota posteriore nelle frenate più decise. Inoltre è disinseribile e regolabile su tre livelli d’azione, accedendo facilmente al menu di controllo della strumentazione:

Livello 1 Track: è dedicato alla pista, ma rimane pur sempre omologato per l’uso stradale. Agisce su entrambe le ruote e garantisce la massima prestazione possibile, anche nelle frenate più intense a qualsiasi velocità. Non toglie nulla al piacere e alla performance nella guida “al limite”. Con questa strategia l’RLM è disattivato.

Livello 2 Sport: è dedicato alla guida sportiva su strada, agisce su entrambe le ruote ed è combinato con il sistema di antiribaltamento RLM il cui intervento è progressivo in base alla velocità del veicolo.

Livello 3 Rain: è dedicato alla guida su fondo con scarsa aderenza, agisce su entrambe le ruote ed è abbinato all’avanzato sistema di antiribaltamento.

Ognuna delle tre mappature dell’ABS può essere combinata con una qualsiasi delle tre mappe del motore (Track, Sport, Road), per permettere a piloti di diversa esperienza e capacità di trovare la migliore combinazione possibile.

Tuono V4 R ABS guadagna un nuovo impianto frenante anteriore con inedite pinze monoblocco ad attacco radiale Brembo M432 e dischi in acciaio da 320 mm con piste frenanti di altezza ridotta e foratura asimmetrica che hanno permesso di rendere la potenza frenante più modulabile.

Cresce la potenza fino a 170 CV

Il motore di Tuono V4 R ABS, al pari di quello di RSV4 ABS MY 13, è stato aggiornato e migliorato, ponendo particolare attenzione alla riduzione degli attriti interni e alla ventilazione dei carter.

Aumentano sia la potenza massima sia la coppia massima erogate, che ora si attestano a 170 CV a 11.500 giri/min e 111,5 Nm a 9.500 giri/min, anche per merito di un impianto di scarico ridisegnato e di una gestione elettronica affinata.

Le tre mappature (Track, Sport e Road), sono state accordate alle nuove caratteristiche di potenza e coppia del V4, in modo da ottenere un’erogazione ancora più piena e corposa a qualsiasi regime di rotazione.

Rispetto al motore di RSV4 ABS MY 13, l’unità installata su Tuono V4 R ABS vanta caratteristiche peculiari: diagramma di distribuzione rivisto, cornetti di aspirazione fissi più lunghi di 20 mm, volano dell’albero motore con maggiore inerzia per ottimizzare la regolarità di marcia e l’equilibrio generale, rapportatura accorciata nelle prime tre marce, regime di potenza massima sceso a 11.500 giri/min.

Moto

Aprilia SBK: ecco il video ufficiale con Laverty e Guintoli

Ecco alcune immagini spettacolari delle RSV4 per la stagione che parte il 24 febbraio