Moto

Audi punta Ducati, l’acquisto ad un passo

di Francesco Irace -
EICMA 2011 - Ducati 1199 Panigale profilo 3

Che Ducati cercasse nuovi acquirenti è cosa ormai nota. Ne abbiamo parlato circa un mese fa, quando la notizia fece in poche ore il giro del mondo.

Il gruppo Investindustrial della famiglia Bonomi – che gestisce di fatto il marchio italiano –, dichiara di essere alla ricerca di nuovi investitori e che vorrebbe ricavare circa un miliardo di euro dalla transazione, il triplo del valore iniziale.

Nelle ultime ore pero’, sembrerebbero esserci nuovi risvolti.

La novità riguarda la ‘pole position’ di Audi tra i possibili investitori. Difatti secondo quanto riportato dal giornale inglese Motorcycle News, il costruttore di auto di lusso – che fa parte del Gruppo Volkswagen – avrebbe un’esclusiva fino a metà aprile per trattare l’acquisto della Ducati.

Secondo le ultime indiscrezioni, pare ci sia già stata un’offerta ufficiale vicina ai settecento milioni di sterline. Ma in tal senso non arrivano conferme (o smentite) nè da Ingolstadt né da Borgo Panigale.

C’è chi darebbe l’affare già per fatto, e chi invece resta piuttosto scettico sulle voci circolate nelle ultime ore. Probabilmente si fatica un po’ ad immaginare il marchio Ducati nelle mani di una Casa automobilistica. Ma è la realtà dei fatti, che ci piaccia o no.

Oggi Ducati, con una quota di mercato globale delle moto sportive del 10,5%, rappresenta uno dei principali marchi del panorama mondiale motociclistico. Non è infatti un caso che la Casa di Borgo Panigale ha visto crescere sensibilmente vendite e fatturato in un 2011 di profonda crisi del settore.