Moto

BMW F 800 GS Adventure 2013

di Francesco Irace -

BMW Motorrad presenta la nuova F 800 GS Adventure e lancia un segnale importante nel segmento enduro di classe media.

La leadership di mercato per quel che riguarda le enduro da viaggio di grossa cilindrata per la Casa dell’Elica è solo un tassello di un mosaico ancora da riempire, a quanto pare. E la F 800 GS Adventure ne è la dimostrazione.

Agile, turistica ma sempre pronta all’off-road

Costruita sulla base della F 800 GS, l’Adventure offre una sintesi ottimale di agilità, d’idoneità alla guida turistica e di competenza nel campo dell’off-road.

Vanta un nuovo design ma ciò che spicca sono le sue doti da perfetta compagna di viaggio, come con la nuova sella estremamente confortevole, il nuovo parabrezza più ampio rispetto al precedente, le pedane più larghe, il freno a pedale rinforzato, la staffa paramotore e il supporto delle valigie che funge contemporaneamente da protezione serbatoio.

Il bicilindrico non cambia

È spinta dal bicilindrico a quattro valvole per cilindro raffreddato ad acqua da 798 cc, con iniezione elettronica del carburante, catalizzatore regolato a tre vie e cambio a sei rapporti.

Il propulsore – lo stesso della F 800 GS – non ha subìto modifiche ed eroga una potenza di 85 CV a 7.500 giri/min, sviluppando una coppia massima di 83 Nm a 5.750 giri/min.

Assicura dunque una rapida risposta, una ripresa molto elastica e un basso consumo di carburante.

Tecnica ed equipaggiamenti

Il telaio è lo stesso della F 800 GS. L’aumento della capienza del serbatoio (ora 24 litri, contro i 16 della versione standard), ha però reso necessario l’utilizzo di un rinforzo del telaietto posteriore; ne deriva anche un leggero aumento delle dimensioni complessive della moto.

Oltre all’ABS di serie, sull’Adventure sono disponibili il controllo automatico della stabilità ASC (optional o accessorio originale) e la regolazione elettronica delle sospensioni ESA (optional).

Inoltre, in abbinamento al pacchetto che include l’ASC, viene offerto il nuovo optional “modalità di guida Enduro”: si tratta di una prima mondiale e garantisce, tramite un pulsante sul manubrio, un rapido passaggio dalla modalità standard “Road” a quella “Offroad”, che prevede modalità di intervento differenziate per ABS e ASC.