Moto

Dall’Igna passa in Ducati, in Aprilia ruolo affidato a Albesiano

di Francesco Irace -

Ora è ufficiale: Ducati annuncia la nomina dell’Ing. Luigi Dall’Igna quale nuovo Direttore Generale Ducati Corse.

Il responsabile della gestione sportiva Aprilia diventa l’ing. Romano Albesiano (attuale Responsabile del Centro Tecnico Moto del Gruppo Piaggio).

Luigi Dall’Igna dall’Aprilia alla Ducati

L’Ing Dall’Igna (47 anni) riporterà direttamente a Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding.

L’Ingegner Bernhard Gobmeier, Direttore Generale Ducati Corse durante gli ultimi dieci mesi, rientrerà in Germania per ricoprire un nuovo ruolo all’interno del gruppo Volkswagen Motorsport.

Un ruolo prestigioso e strategico per il cinquantaquattrenne ingegnere bavarese, che gli permetterà di proseguire un percorso di crescita professionale all’interno del gruppo Volkswagen. Paolo Ciabatti, che da gennaio di quest’anno è Direttore del Progetto MotoGP, mantiene il suo ruolo con riporto diretto al nuovo Direttore Generale Ducati Corse.

Sempre all’Ing. Dall’Igna riporterà anche Ernesto Marinelli, Direttore del Progetto Superbike, ruolo che l‘ingegnere modenese ricopre per Ducati già da due stagioni. Le nuove nomine saranno operative a partire dal 11 Novembre 2013, immediatamente dopo l’ultima gara della stagione 2013.

“Grazie a questa nomina, – ha commentato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding – possiamo affrontare con rinnovata motivazione la prossima stagione sportiva.

Siamo fiduciosi che la rinnovata organizzazione di Ducati Corse, ed un’ancora più focalizzata strategia di sviluppo tecnico, contribuiranno a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi, e riporteranno Ducati a giocare un ruolo da protagonista sia in MotoGP che in SBK.

A Bernhard il mio personale ringraziamento per il ruolo che ha ricoperto in questi dieci mesi, a Gigi un benvenuto a bordo, certi che la sua grande esperienza, unita alla nostra tecnologia e R&D e al supporto tecnologico del gruppo Audi/VW, ci permetterà di tornare, anche nelle corse, ai livelli di eccellenza che DUCATI ha avuto nel recente passato.”

Romano Albesiano responsabile della gestione sportiva Aprilia

Nato a Carrù (Cuneo) 50 anni fa, laureato in Ingegneria Aeronautica presso il Politecnico di Torino, Romano Albesiano ha intrapreso la propria carriera nell’ambito di Cagiva Motor S.p.A., dove ha tra l’altro partecipato allo sviluppo delle moto 500 GP nelle stagioni 1991-94.

Ha inoltre operato, dal 1995 al 1997, in Fondmetal Technologies in qualità di capoprogetto aerodinamica per le vetture Mercedes AMG nei campionati DTM (con il 1° posto finale nel 1995 e il 2° posto nel 2006) e GT FIA.

Rientrato in Cagiva Motor nel 1998, Albesiano è giunto a ricoprire la posizione di Responsabile dell’R&D Motoveicoli per i marchi Cagiva e Husqvarna, e della gestione dell’attività sportiva per il marchio Husqvarna con la vittoria di due titoli mondiali.

Entrato a far parte del Gruppo Piaggio nel 2005 in qualità di Responsabile Sviluppo Prodotto del brand Aprilia, Romano Albesiano è attualmente Responsabile del Centro Tecnico Moto che opera per l’intero Gruppo Piaggio, carica che manterrà insieme alla guida del team di tecnici di Aprilia Racing, anche al fine di rafforzare la strategia di stretta correlazione tra la produzione di serie e la gestione delle attività agonistiche del Gruppo Piaggio.

Nella veste di Responsabile del Centro Tecnico Moto, Romano Albesiano ha tra l’altro diretto lo sviluppo della moto Aprilia RSV4 e del suo motore 1.000cc V4, straordinarie basi tecniche intorno alle quali Aprilia Racing ha potuto costruire le quattro vittorie iridate sinora conquistate nel Campionato Mondiale Superbike.

Oltre ad avere sviluppato a Noale l’attuale gamma moto del marchio Aprilia, che insieme alla RSV4 vanta modelli quali la Tuono V4, la Caponord 1200 e la gamma Dorsoduro, Albesiano con il proprio team di tecnici ha gestito con successo il rinnovamento della gamma prodotti di Moto Guzzi, che ha incluso lo sviluppo della nuova generazione della gamma V7 da 750cc e delle straordinarie Moto Guzzi California 1400 nelle versioni Touring e Custom, punte di diamante del “Marchio dell’Aquila” di Mandello del Lario.