Moto

Honda MSX125

di Francesco Irace -

Honda presenta la nuova MSX125, una “Mini Street X-treme” facile da guidare, divertente e pensata soprattutto per i piloti più giovani.

Nasce sulla base della vecchia Monkey – realizzata nel 1963 e caratterizzata dalle ruote con un diametro ridotto –, ha dimensioni piuttosto compatte (i cerchi sono in alluminio da 12”) e assicura grande agilità, maneggevolezza e versatilità.

Motore

È spinta da un monocilindrico a quattro tempi raffreddato ad aria (con distribuzione monoalbero a 2 valvole) a quattro marce ad iniezione elettronica Honda PGM-FI con starter automatico e avviamento elettrico, capace di erogare una potenza di 10 CV a 7.000 giri/min e una coppia massima di 10,9 Nm a 5.500 giri/min.

Si tratta di un motore derivato da uno dei più collaudati e affidabili propulsori Honda di sempre, prodotto fino ad oggi in quasi 1 milione di unità e famoso nel mondo per le sue caratteristiche di efficienza, robustezza e longevità.

Ciclistica e freni

Nonostante sia una moto di piccole dimensioni, la MSX125 presenta una ciclistica di tutto rispetto. Al robustissimo telaio monotrave in acciaio sono accoppiate sospensioni evolute, con forcella a steli rovesciati da 31mm all’anteriore, mono posteriore e forcellone in acciaio.

Potenti i freni – all’anteriore un disco da 220mm con pinza a due pistoncini, al posteriore un disco da 190mm con pistoncino singolo –, quanto basta per rallentare la corsa di una moto che con il pieno di benzina pesa poco più di 100 kg.

Honda MSX 125 arriverà sul mercato italiano poco dopo la primavera e sarà proposta in due colorazioni: Solid Asteroid Black Metallic e Pearl Himalayans White.