Moto

Motodays 2013, successo confermato: 141.720 presenze

di Francesco Irace -

Il Motodays 2013, Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia, si è concluso con un grande successo. Malgrado la crisi del settore, che ha visto scendere sensibilmente le vendite negli ultimi 12-18 mesi, sono stati tanti gli appassionati che hanno affollato i padiglioni di Fiera Roma per vedere e toccare con mano le ultime novità del mercato moto e scooter.

Mannocchi: “Abbiamo dato un segnale di speranza al settore”

“Motodays 2013 ha chiuso con 141.720 presenze nei quattro giorni – ha dichiarato Mauro Mannocchi – Presidente Fiera Roma – al di là dei numeri, abbiamo dato un segnale di speranza ad un settore che ne aveva davvero bisogno. In pochi anni questo Salone è cresciuto in modo esponenziale ed è diventato autorevole, ricevendo la fiducia delle aziende e di tutte le Case Costruttrici. Il mondo delle due ruote è fatto di tante passioni e, per provare a coinvolgerle tutte abbiamo messo in piedi numerose iniziative e molti appuntamenti sia all’interno dei padiglioni che nelle aree esterne, collaborando con le più importanti realtà di settore e non. Per il prossimo anno speriamo di fare ancora meglio”.

La formula vincente dei test su strada

Una delle carte vincenti di Motodays 2013, sia per gli ampi spazi a disposizione sia per il clima (quest’anno non troppo clemente) è stata la Riding Experience, che ha permesso ai visitatori di salire in sella alla moto dei sogni (KTM, BMW, Yamaha, Honda, Suzuki, Harley-Davidson e Triumph) dopo averla fotografata negli stand per un giro nelle aree demo o per un una gita “on the road” fuori dai padiglioni di Fiera.

Stuntman e tante altre iniziative

Le aree esterne hanno attirato migliaia di persone, rimaste a bocca aperta davanti alle evoluzioni degli stunt più famosi del mondo, ai salti al limite della fisica dei freestyler più scatenati e alla rievocazione della 6 Giorni, con alcune delle moto più belle della storia dell’enduro portate in pista da Motoclub Roma e FMI.

Grande successo per le iniziative speciali che hanno legato in modo indissolubile le due ruote con il mondo del sociale e della solidarietà (tra le altre, la scuola guida Diversamente Disabili, Mototerapia, Sogni in libertà per i non vedenti, Garage Italia-Bambini del deserto) o con il mondo delle bici e dell’Aeronautica come Pilota per un Giorno.

Grande attenzione Motodays l’ha avuta anche per la sicurezza stradale, con il supporto della Polizia di Stato, e per gli addetti ai lavori attraverso l’incontro (in collaborazione con CCIAA) con le officine mentre seguitissima è stata la parata InMotoNight, che ha portato i centauri partiti da Motodays fino al luogo simbolo di Roma, il Colosseo.

Piloti e non solo

Sul palco sono saliti poi alcuni dei grandi protagonisti delle gare di velocità del presente (tra gli altri Max Biaggi, Eugene Laverty, Sylvain Guintoli, Michel Fabrizio, Davide Giugliano e poi Michele Pirro, Danilo Petrucci e Simone Corsi) e del passato come la leggenda dell’enduro Alessandro Gritti.

Non solo piloti: grandi attori di Motodays 2013 sono stati anche 20 preparatori romani degli Anni 70, premiati per il loro impegno con la targa “Speedy Seventy-Memorial Claudio Mannocchi”.

Anche quest’anno sono state apprezzate dal pubblico le quattro aree tematiche: “Days on the Road” si è confermato il punto di ritrovo preferito degli amanti dei viaggi e delle gite fuoriporta (successo per le danze del “Festival dei Popoli” e per le ginnaste della Nazionale Italiana di ritmica, che si sono esibiti sul palco Mototurismo), “Kromature” è stato il padiglione dedicato alle moto custom, special e cafe racer con il Bike Show di LowRide (vinto da Vallese Garage) e contest riservati agli artisti.

Ancora più grande e ricca rispetto al 2012 è stata l’area “Elettrocity” dedicata ai mezzi ecologici, attraverso la quale è stato possibile ricevere informazioni sulle ultime novità di mercato e prenotare una prova su strada in programma a Roma il 22 e 23 marzo.

Per i motociclisti “old school” non è mancata l’area Motodays Vintage riservata alle moto d’epoca: protagonisti dell’edizione 2013 sono stati “50 Cinquantini” (in collaborazione con Motoclub Yesterbike) che hanno fatto sognare tante generazioni di ragazzi di una volta e poi memorabilia, oggettistica e parti di ricambio della Mostra Scambio.

Foto stand

Le sexy ragazze del Motodays 2012

Belle, sexy e sorridenti: le ragazze del Salone si mostrano in tutta la loro sensualità in questi scatti da Roma