Moto News

Mercato moto e scooter ottobre 2015: crescono le moto calano gli scooter

Calo complessivo del 2,4%, frutto di una diminuzione delle vendite di scooter. Il 2015 si chiuderà comunque in positivo. Diminuiscono anche gli incidenti mortali

di Francesco Irace -

Battuta d’arresto per il mercato moto e scooter a ottobre 2015. Le immatricolazioni hanno subito un calo del 2.4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Ma non c’è da preoccuparsi più di tanto: la flessione ha interessato lievemente solo il comparto scooter (-6,3%, con i 50cc che fanno segnare un decremento del 23,9%) mentre le moto continuano a crescere (+7,3%) e il 2015 si chiuderà con ogni probabilità in positivo; ad oggi l’immatricolato delle due ruote superiori ai 50cc arriva a 158.776 veicoli, pari a un +8,7%. 

Le preferenze dei consumatori

Per quanto riguarda gli scooter, crescono i 125cc (+13,4%), i 300-500cc (+4,1) e i maxiscooter (+6%). Per le moto, invece, sono sempre le naked a primeggiare in questo caldo autunno, con le cilindrate 800-1000cc in vetta (+38,9%).

Crescono tutte le cilindrate e tutte le categorie – supersportive comprese –, fatta eccezione per le supermotard.

Il podio delle moto più acquistate a ottobre vede di nuovo in vetta la BMW R 1200 GS (e la sua variante adventure), davanti alla Ducati Scrambler, alla Honda NC700/750X e alla MT-09 Tracer. Per quanto riguarda gli scooter continuano a farla da padrone gli Honda SH nelle cilindrate (nell’ordine) 150, 300 e 125cc. 

In calo gli incidenti stradali

Secondo le rilevazioni degli incidenti stradali verificatisi nel corso del 2014, presentate oggi a Roma dall’ACI e dall’ISTAT, il numero dei morti su veicoli a due ruote (ciclomotori e motocicli) segna un ulteriore calo rispetto al 2013, facendo registrare una contrazione del 4,3%.

«Il trend dei veicoli a due ruote appare particolarmente significativo, se si considera che, nello stesso periodo, le autovetture hanno fatto registrare un incremento delle vittime dello 0,3%, mentre le vittime complessive sono calate solo dello 0,6% – sottolinea il presidente Capelli -.

Gli utilizzatori di ciclomotori e motocicli beneficiano dell’evoluzione tecnologica dei veicoli, che garantiscono condizioni di sicurezza inimmaginabili fino a qualche anno fa.

I dati resi pubblici oggi ci convincono dell’opportunità di lavorare ancora sulla formazione dei conducenti e sulle campagne di sensibilizzazione, che Confindustria ANCMA promuove attraverso il suo social brand “Occhio alle 2 ruote”».

EICMA 2015

Eicma 2015, tutte le novità moto e scooter

Tutte le novità che le Case motociclistiche porteranno al Salone del motociclo di Milano

EICMA 2015

Eicma 2015, le info: come arrivare, date e prezzo del biglietto

A Milano la 73esima edizione del più grande evento al mondo dedicato alle due ruote

Ti potrebbe interessare anche

Multistrada Link, nuova app Ducati

Vespa 946 Emporio Armani, il debutto negli USA

Scrambler® racconta la storia di Bart e Betty

Triumph Tiger XRx e XCx Low