Moto

Vespa, nuovo record di vendite

di Francesco Irace -

Il mercato delle due ruote vive un momento molto difficile. Tuttavia non mancano segnali incoraggianti.

È il caso del Gruppo Piaggio, che nei primi sei mesi dell’anno ha visto crescere le vendite del marchio Vespa nel mondo oltre le 105.500 unità (+30,9% rispetto allo scorso anno), mentre le vendite di Moto Guzzi hanno fatto segnare una crescita dell’11,2% in netta controtendenza rispetto al mercato europeo delle due ruote.

Resta inoltre ferma la leadership del mercato europeo delle due ruote, con una quota pari al 17% complessivo e al 26,6% nel comparto scooter.

In particolare negli USA, il gruppo ha registrato una quota superiore al 22,5% e in quello indiano delle tre ruote del 34,1%.

Vespa: negli ultimi 10 anni un successo globale

Quello ottenuto da Vespa negli ultimi anni è un successo straordinario. Dal 2003, quando 50.000 unità uscirono dagli stabilimenti di Pontedera, si è passati alle 99.000 del 2006, alle 122.000 del 2009 e alle 165.000 Vespa prodotte del 2012.

Vespa ha praticamente triplicato la sua produzione nel giro di 9 anni durante i quali più di un milione di nuove Vespa hanno iniziato a percorrere le strade del mondo.

Oggi Vespa è più che mai un marchio globale, vera cittadina del mondo ed è prodotta in tre siti produttivi: Pontedera dove Vespa nasce ininterrottamente dal 1946 e la cui produzione è destinata all’Europa e i mercati occidentali, Americhe comprese; Vinh Phuc, in Vietnam che serve il mercato locale e i paesi del Far East; in India, nel nuovissimo impianto di Baramati, aperto ad Aprile 2012, nel quale nascono le Vespa per il mercato indiano.