Moto

Yamaha Vmax Hyper Modified by Abnormal Cycles

Yamaha VMAX Hyper Modified by Abnormal Cycles (9)

Nel corso dell’ultima edizione dell’EICMA 2011 abbiamo visto alcune customizzazioni della Yamaha Vmax, realizzate dai migliori preparatori del motociclismo internazionale.

Ma la risposta più recente è firmata Made in Italy.

La quarta Yamaha Vmax Hyper Modified è stata ideata dai customizzatori italiani di Abnormal Cycles, vincitori del premio “Best of Show” in occasione del “Bike Show” di EICMA Custom 2011, ovvero una Yamaha Vmax di serie da reinterpretare in chiave Hyper Modified.

Dopo aver visto le versioni di Roland Sands, Ludovich Lazaret e Marcus Walz (di cui alleghiamo le foto nella gallery), è arrivato il turo di Abnormal Cycles, officina brianzola capitanata da Samuele Reati. Ma veniamo all’operato.

Il motore non ha subito sostanziali modifiche, escluso lo scarico realizzato dallo specialista Zard. Nuovi i carter, i comandi a pedale e le piastre forcella. Gli splendidi cerchi a raggi sono stati realizzati da JoNich Wheels, mentre l’impianto frenante è stato sostituito con un sistema Discacciati.

Il design della moto è stato stravolto, complice il lavoro del mago dell’alluminio Metal Bike, che ha realizzato un abito dallo spirito cafè racer. Lucidatura e grafica sono opera di Zucchelli Paint e Dox Design: il risultato è davvero sorprendente.

Completano il quadro il pacchetto con i comandi al manubrio Rizoma e la sella monoposto in cuoio (Wild Hog).

L’obiettivo, dunque, di creare qualcosa di diverso rispetto alle altre versioni è stato raggiunto pienamente da Abnormal Cycles.