• pubblicato il 20-06-2011
Eco

Audi balanced mobility ecosostenibilità su tutta la filiera.

Ecosostenibilità su tutta la filiera

L'Audi sta investendo diversi milioni per raggiungere l'ambizioso obiettivo di un bilancio neutro delle emissioni di Co2. Sono due le colonne portanti del progetto denominato Audi balanced mobility:

La produzione di energia pulita

Audi produrrà energia pulita che verrà usata sia per la produzione che per la trazione delle sue vetture. Per questo l' Audi partecipa alla costruzione di turbine eoliche offshore nel Mare del Nord. Queste generano energia elettrica ecologica, che, tra l'altro, va ad alimentare la rete
elettrica pubblica.

E-gas

La rete di energia elettrica proveniente dall'eloico verrà poi collegata alla rete del gas naturale. Appositi impianti, infatti, utilizzeranno l'energia elettrica in esubero per produrre idrogeno (mediante elettrolisi) utile ad alimentare vetture a celle di combustibile. Inoltre, la casa tedesca intende sfruttare ulteriormente l'idrogeno, unitamente all'anidride carbonica, anche per produrre metano. Questo 'E-gas', così come lo chiama l'Audi, verrà usato per alimentare motori appositamente concepiti. A partire dal 2013 la Audi produrrà infatti in serie questo genere di modelli con la denominazione TCNG.

Con l''E-gas project', la Audi produrrà così tre tipi diversi di energia pulita: corrente elettrica, idrogeno e gas metano investendo su tre diversi sistemi di trazione: elettrico, a celle di combustibile e CNG.

Audi balanced mobility ecosostenibilità su tutta la filiera.

L'opinione dei lettori