Lamborghini Aventador - Presentazione
  • pubblicato il 04-10-2011
Eco

Lamborghini, efficienza energetica: la casa di Sant’Agata ottiene l'ISO 50001

La casa di Sant’Agata ottiene il riconoscimento ISO 50001

Sportive, certo, ma con un cuore verde. Nonostante per molti il concetto di "superscar" sia lontanissimo da quello di "ecologia" o "rispetto ambientale", Lamborghini ha infatti ottenuto la certificazione ISO 50001.

Un riconoscimento rilasciato da uno dei principali enti di certificazione a livello mondiale, DNV Business Assurance, che premia il forte impegno per il costante miglioramento delle prestazioni energetiche in tutti gli ambiti dell’impresa.

La casa di Sant'Agata è la prima impresa italiana a ottenere questa certificazione che valuta il livello di efficienza energetica, riduzione dei costi e miglioramento delle prestazioni energetiche. Settori nel quale la manifatturiera italiana si è dimostrata molto valida nelle fasi di progettazione, sviluppo, produzione e assistenza post-vendita delle auto sportive, tra le più estreme al mondo.

Particolare attenzione e riconoscimento è stato inoltre assegnato per la realizzazione, montaggio e finitura della monoscocca in fibra di carbonio della Lamborghini Aventador.

Il riconoscimento ISO 50001 è il risultato di un lungo e complesso processo di verifica di tecnici specializzati che applicano una valutazione energetica dettagliata per ogni singolo progetto e impianto.

Stephan Winkelmann, Presidente e AD della Casa di Sant’Agata Bolognese ha dichiarato: “Siamo davvero orgogliosi di avere ottenuto la certificazione ISO 50001, che consolida l’impegno di Lamborghini in tema di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica. Stiamo inoltre portando avanti azioni e progetti che porteranno lo stabilimento a essere neutrale in termini di emissioni di CO2 entro il 2015. Questo impegno sul territorio va naturalmente di pari passo con lo sviluppo del prodotto, per il quale confermiamo l’obiettivo di riduzione del 35% di emissioni entro il 2015”.

A questo proposito c’è un progetto in cantiere che ha l’obiettivo di concorrere al raggiungimento di questi obiettivi: la realizzazione entro il prossimo anno di un nuovo edificio all’interno dello stabilimento centrale che sarà il luogo dove vengono progettati e assemblati i prototipi Lamborghini. Un reparto, dunque, all’avanguardia in quanto a tecnologia.

Questo edificio, progettato in collaborazione con Prospazio, sarà costruito per ottenere la Classe energetica A industriale (consumo: ≤ 8 Kwh/m3 in un anno) e sarà il primo in Italia ad essere realizzato con queste caratteristiche. Tra le altre cose questa struttura sarà dotata di un impianto fotovoltaico che garantirà l’intera copertura del fabbisogno annuale di energia elettrica.

Lamborghini, efficienza energetica: la casa di Sant’Agata ottiene l'ISO 50001

L'opinione dei lettori