Astra ecoFlex
  • pubblicato il 13-07-2011
Eco

Opel Astra ecoFlex: consumi record, emissioni ultrabasse e prestazioni più che dignitose.

Consumi record, emissioni ultrabasse e prestazioni più che dignitose.

La nuova Opel Astra ecoFlex fa registrare numeri da record, con i quali si aggiudica il titolo di ammiraglia ecologica della casa tedesca.
Tre sono i punti forti di cui vale la pena parlare:

Emissioni di Co2 ridotte

Le basse emissioni di CO2, pari a 99 grammi per chilometro, la rendono la Opel Astra più ecosostenibile di sempre. Questo obiettivo è stato raggiunto con l'uso di tecnologie come il sistema Clean Tech Combustion, il Sistema intelligente Start/Stop con recupero dell'energia frenante, una nuova gestione termica, cambio a sei velocità ad attrito ridotto con disposizione ottimale di asse e marcia, miglioramento aerodinamico grazie al sistema di alette attive e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento.

Consumi da record

Secondo i dati rilasciati dalla casa, la nuova Astra ecoFLEX 5 porte consuma solo 3,7 litri di carburante per 100 chilometri nel ciclo misto, in questo modo i consumi sono stati ridotti del 17%.

Motore dalle ottime prestazioni

Riduzione di consumi ed emissioni spesso vuole dire rinunciare alle performance, ma in questo caso Opel è riuscita a realizzare una vettura anche performante, oltre che verde. La nuova Astra ecoFLEX è dotata infatti di un motore turbodiesel 1.7 CDTI da 96 kW/130CV con coppia massima di 300 Nm, disponibile a 2.000 – 2.500 giri. Inoltre la Astra ecoFlex monta una trasmissione manuale a sei velocità con riduzione dell'attrito, regolata specificamente per il nuovo motore.

I prezzi saranno annunciati al momento del lancio sui mercati in autunno. Oltre alla Opel Astra ecoFlex, è previsto il lancio di altri quattro nuovi modelli ecoFLEX nei prossimi sei mesi.

Opel Astra ecoFlex: consumi record, emissioni ultrabasse e prestazioni più che dignitose.

L'opinione dei lettori