• pubblicato il 23-05-2012
Eco

BMW “i”: Born Electric Tour. Parte da Roma a fine giugno la tournèe eco-sostenibile della Casa bavarese

Sette tappe in un anno in giro per il mondo. Dal 21 al 23 giugno nella capitale con la i3 e la i8

Born Electric” (Nata Elettrica), è questo il motto della nuova divisione eco-sostenibile “i” di Casa BMW creata lo scorso anno e che presto, nel 2013 per la precisione, lancerà sul mercato i primi modelli ecologici di Monaco.

Per preparare il mondo al lancio di queste vetture innovative, la Casa bavarese ha organizzato un tour mondiale dove presenterà i suoi nuovi servizi sulla mobilità eco-sostenibile, i nuovi materiali e le innovative tecnologie che compongono la filosofia del marchio “i”.

Prima tappa a Roma a fine giugno

Questi eventi di presentazione si svolgeranno durante un intero anno (che ci separa dal debutto delle i3 e i8) e toccherà 7 città di tutto il mondo. La prima tappa del Born Electric Tour sarà Roma, dal 21 al 23 giugno prossimi presso il Palazzo delle Esposizioni.

Le altre tappe del tour

BMW “i” visiterà poi Dusseldorf a settembre, Tokyo a ottobre, New York a novembre, Londra a gennaio 2012, Parigi a marzo 2013 e infine Shanghai a Giugno 2013.

Le protagoniste della tournèe

Protagoniste della tournèe saranno ovviamente le nuove BMW i3 e BMW i8 viste, in veste di prototipi, agli ultimi saloni dell'auto in giro per il mondo.

BMW i3

È la piccola city car ad emissioni zero lunga 3,84 metri e dal peso molto contenuto di soli 1.250 Kg. È spinta da un motore elettrico capace di erogare fino a 170 CV con una coppia di 250 Nm.

Una potenza, dunque, considerevole, che le permetterà di  scattare da 0 a 100 Km/H in 7,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 150 km/h.

Molto buona anche l'autonomia delle batterie che sembrerebbe arrivare fino ad un massimo di 150 km. Il prezzo della BMW i8 dovrebbe rimanere contenuto al di sotto dei 40.000 euro.

BMW i8

La i8 non sarà come la i3 completamente elettrica ma sarà alimentata da un sistema ibrido plug-in composto da un potente 3 cilindri da 220 CV e 300 Nm di coppia affiancato da un motore elettrico da circa 130 CV e 250 Nm di coppia.

Con questo sistema propulsivo, la coupé sportiva (recentemente presentata anche nella variante Spyder) sarà in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 5 secondi netti e di raggiungere la notevole velocità massima di 250 km/h.

I consumi, naturalmente, saranno estremamente contenuti (meno di una city car) pari, secondo la Casa, a 3,0 litri/100 Km. La i8 potrà viaggiare anche in modalità elettrica a zero emissioni con un'autonomia di circa 30 km.

BMW “i”: Born Electric Tour. Parte da Roma a fine giugno la tournèe eco-sostenibile della Casa bavarese

L'opinione dei lettori