• pubblicato il 19-09-2013
Eco

BMW, al via la produzione della i3

L'azienda bavarese ha investito circa 600 milioni di euro nella rete produttiva BMW i

BMW dà il via, presso lo stabilimento di Lipsia, alla produzione della i3, rivoluzionaria vettura elettrica del marchio bavarese.

Per la prima volta la plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) viene utilizzata nella produzione di serie per sviluppare la carrozzeria di un'auto. Si tratta di un materiale estremamente leggero e resistenze, che permette di controbilanciare il peso extra delle batterie.

Oltre 1.500 posti di lavoro creati

La rete produttiva per la BMW i vede la fabbricazione dei componenti chiave per la BMW i3 presso impianti del Gruppo o in joint venture dislocati a Moses Lake negli Stati Uniti e a Wackersdorf, Landshut e Dingolfing in Germania.

L'azienda ha investito un totale di circa 600 milioni di euro nella rete produttiva della BMW i ed ha creato più di 1.500 posti di lavoro.

La produzione in serie della BMW i3 è iniziata alla presenza del Governatore dello stato della Sassonia, Stanislaw Tillich, del Sindaco di Lipsia, Burkhard Jung e del Membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG per la produzione, Harald Krüger.

A novembre le prime consegne

La prima BMW i3 uscita dalla linea di assemblaggio è stata scelta come auto di testa per la Maratona Internazionale di Berlino il 29 settembre ed è stata consegnata al maratoneta tedesco Jan Fitschen.

Le consegne della BMW i3 ai clienti in Germania ed in altri paesi europei inizieranno a novembre, seguite dal lancio, nei primi mesi del 2014, negli USA, in Cina ed in altri mercati.

BMW, al via la produzione della i3

L'opinione dei lettori