• pubblicato il 22-11-2016
Eco

EP9: l'hyper car elettrica di NextEV

di Junio Gulinelli

1.360 CV, oltre 400 km di autonomia e 45 minuti per una ricarica completa. E la startup cinese già pensa al mercato di massa

NextEV ha svelato ieri, a Londra, la sua nuova hyper car elettrica EP9 che sarà prodotta in soli sei esemplari sotto il marchio Nio.

Verso il mercato di massa

Se il futuro dell'auto si proietta ogni giorno, sempre di più, verso la totale elettrificazione, questa nuova Nio EP9 rappresenta l'attuale stato dell'arte, o avanguardia tecnologica, delle auto elettriche.

Di fatto NextEV, a parte questo progetto sperimentale estremo, sembra avere tutta l'intenzione di puntare a una produzione in serie di elettriche destinate al mercato di massa, per questo ha siglato recentemente un accordo con Jianghuai Automobile, marchio cinese di proprietà statale.

Dalla Formula E alla strada

Per il momento per la EP9, Next EV, che vanta già un titolo mondiale in Formula E, ha messo sul piatto tutto il suo know-how in materia di sportività a emissioni zero, proponendo così un bolide da 1.360 CV. 1 megawatt di potenza, quindi, e 1480 Nm di coppia sono erogati dai quattro motori elettrici alimentati da due batterie agli ioni di litio, raffreddate ad acqua e posizionate lateralmente per una rapida sostituzione.

L'autonomia dichiarata raggiunge i 426 km e una ricarica completa si effettua in 45 minuti. Per quanto riguarda le prestazioni la EP9 scatta da 0 a 100 km/h in appena 2,7 secondi (0-200 km/h in 7,1 secondi) e raggiunge i 313 km/h di velocità massima. L'esame definitivo lo ha già superato all'inferno verde del Nurburgring dove ha girato in 7'05''120, che, tanto per la cronaca, è il nuovo record della pista ottenuto con un'elettrica. 

EP9: l'hyper car elettrica di NextEV

L'opinione dei lettori