• pubblicato il 03-11-2015
Eco

Goodyear BH03: la gomma che cattura l'energia

di Junio Gulinelli

Lo pneumatico realizzato con materiali termoelettrici e piezoelettrici che trasformano il calore e la pressione in elettricità

Parlando di tecnologia applicata alle auto, a pochi vengono in mente gli pneumatici. In realtà questo reparto dell'industria automobilistica nasconde alle sue spalle un mondo fatto proprio di tecnologie avanzate.

Ad esempio Goodyear ha presentato quest'anno al Salone di Tokyo 2015 due prototipi di pneumatici molto interessanti.

Goodyear BH03

Il primo è valido per qualsiasi veicolo, viste ormai le applicazioni estese in campo di recupero dell'energia, ma sono le auto ibride ed elettriche che meglio potrebbero sfruttare la loro tecnologia.

Si tratta infatti di un pneumatico in grado di trasformare il calore e la pressione che si generano con i rotolamento in energia elettrica. Il BHO3, così si chiama questo prototipo di pneumatico, è realizzato con materiali termoelettrici e piezoelettrici che trasformano in elettricità il calore e la pressione generati dal rotolamento.

 Questa energia accumulata dagli pneumatici può essere quindi utilizzata per ricaricare la batteria e, nel caso delle auto elettriche, aumentarne l'autonomia.

Triple Tube concept

Il prototipo Triple Tube di Goodyear, che era già stato presentato ad inizio anno in occasione del Salone di Ginevra, è un pneumatico con tre camere d'aria individuali (oltre alla principale) che autoregolano la pressione adattando così la forma della gomma alle necessità del momento.

Si possono impostare su tre modalità differenti: Eco, per ridurre la resistenza al rotolamento; Sport, per migliorare le prestazioni a secco; Rain, per minimizzare il fenomeno dell'aquaplaning. Ancora non è chiaro se questi due prototipi di pneumatici arriveranno presto sul mercato, certo è che potrebbero contribuire alla salvaguardia dell'ambiente oltre che alla sicurezza stradale.

 
Goodyear BH03: la gomma che cattura l'energia

L'opinione dei lettori