• pubblicato il 18-07-2013
Eco

Honda Micro Commuter Concept: la futura elettrica urbana giapponese

La mirco urbana a zero emissioni, un progetto ecosostenibile a 360 gradi. Per la casa e la città efficienti del futuro.

Quando l'Honda Micro Commuter Concept fu presentata, un anno e mezzo fa al Salone di Tokyo 2011, molti videro in essa una potenziale, e temibile, rivale della Renault Twizy.

Una rivale, tra l'altro, con una marcia in più data da alcune caratteristiche che sull'elettrica della Losanga sono i punti deboli... ad esempio le portiere laterali, presenti invece sul prototipo giapponese che danno più l'idea di auto, e soprattutto di abitacolo protetto dalle intemperie atmosferiche.

Honda sta lavorando a fondo per creare un'auto efficiente e pratica, elettrica e adatta all'uso urbano.

I test della Micro Commuter Concept sono stati organizzati in diverse città giapponesi – con le quali la Casa nipponica ha stabilito accordi prima di iniziare lo sviluppo dell'elettrica – una delle quali è Saitama. Più avanti, secondo quanto comunicato da Honda, le prove seguiranno anche nelle città di Kumamoto e Mikakojina.

Una micro urban versatile, pensata per più usi

In questa fase le prove sulla Honda Micro Commuter Concept hanno un obiettivo chiaro: studiare il potenziale urbano di questa city car a zero emissioni grazie alla sua piattaforma dal design variabile che le consentirà di declinarsi in differenti versioni offrendo svariate soluzioni per il trasporto cittadino.

Questi possibili usi potrebbero essere, ad esempio, il trasporto per recarsi a lavoro, l'uso commerciale, il trasporto di persone anziane per brevi distanze o, anche, per soddisfare le esigenze della famiglia.

Parte del segreto della versatilità della Honda Micro Commuter Concept risiede nella distribuzione dei suoi elementi chiave: nell'abitacolo sono stati disposti i sedili in schema tandem, come sulla Twizy. Il sedile del guidatore in posizione centrale e il posteriore subito dietro, capace di ospitare un adulto o due bambini, con un sedile apposito.

Il picoclo motore elettrico e le batterie agli ioni di litio sono situate sotto il pianale, in posizione posteriore ed erogano una ptoenza di 20 CV con un'autonomia che arriva fino a 60 km. La velocità massima dichiarata è di 80 km/h, mentre le batterie si ricaricano in circa tre ore.

Honda Smart Home System

Ma ancora, la Micro Commuter Concept di Honda servirà anche come base per svilupapre un altro progetto che permetterà di usarla come “batteria per la casa”. Questo sistema innovativo sarà uno degli elementi chiave nella futura “Honda Smart Home System” , o “casa intelligente” che rientra nel più ampio progetto E-Kizuna per le città efficienti del futuro.

Honda Micro Commuter Concept: la futura elettrica urbana giapponese

L'opinione dei lettori