• pubblicato il 25-07-2013
Eco

Mobilità elettrica: 200 stazioni di ricarica nei Paesi Bassi

Non a caso nei Paesi Bassi si registra il numero più alto di possessori di veicoli elettrici

Buone notizie per la mobilità elettrica inglese. Nissan, produttore del veicolo elettrico (EV) numero uno al mondo, Nissan LEAF, accoglie con favore l'annuncio della creazione di una rete di oltre 200 stazioni di ricarica multi-standard per veicoli elettrici nei Paesi Bassi.

Si tratta di una svolta importante, perchè darà la possibilità a tutti coloro che usufruiscono di veicoli a emissioni zero di poter ricaricare la propria auto senza essere costretti a percorrere più di 50 chilometri per raggiungere un punto di ricarica.

I proprietari attuali di LEAF generalmente utilizzano la ricarica domestica, ma questa nuova infrastruttura offre l'opportunità di ricarica anche in viaggio, trasformando gli EV in una soluzione di mobilità a anche a lungo raggio e quindi completamente alternativa alla mobilità a combustione interna per gli olandesi.

I Paesi Bassi contano il gruppo più numeroso di possessori di veicoli elettrici al mondo. Alla fine di marzo di quest'anno, il Paese vantava oltre 3.000 punti di ricarica convenzionali liberamente accessibili e altre 1.229 stazioni con accesso limitato, grazie agli accordi di roaming tra i diversi operatori, che consentono agli automobilisti olandesi di EV di utilizzare la loro card di ricarica indifferentemente in tutte le colonnine di ricarica presenti sul territorio nazionale.

L'augurio è che presto anche nel nostro paese possa essere incrementata l'installazione di punti di ricarica e di conseguenza la vendita di veicoli elettrici.

Mobilità elettrica: 200 stazioni di ricarica nei Paesi Bassi

L'opinione dei lettori