Renault Kadjar ECO2
  • pubblicato il 01-07-2015
Eco

ECO2: l'etichetta ecologica di Renault si rinnova (e diventa user-friendly)

Le vetture più efficienti in materia di emissioni (e quindi di consumi): ecco la nuova filosofia ECO della label francese

Rinnovarsi rimanendo se stessi.

È quello che succede all'etichetta "ECO2" di Renault, che da anni accompagna le vetture del marchio francese più attente al rispetto ambientale.

Ora il concetto rimane identico, ma i criteri si fanno più stringenti. E più chiari per l'utilizzatore finale, indicando in maniera chiara la motorizzazione che consuma di meno per ogni modello Renault.

Efficienza energetica, insomma. A colpo d'occhio.

eco2, dal 2007 sinonimo di "filosofia verde"

Sono otto anni che l'etichetta eco2 (in minuscolo) accompagna i modelli più "verdi" della gamma Renault.

I criteri, in precedenza, erano chiari ma complessi da interpretare: tutti i modelli con emissioni di CO2 al di sotto dei 120 g/km, prodotte da stabilimenti con certificati ISO 14001 e riciclabili almeno all'85% potevano ottenerlo.

Un sistema preciso ma che non si è evoluto con il progresso tecnologico che, da anni, caratterizza Renault: una continua ricerca tecnica per ridurre del 3% ogni anno l'inquinamento da carbonio prodotto da ogni singolo modello.

Partenza da settembre, anteprima con Kadjar

Adesso per Renault è tempo, a quanto pare, di semplificare le cose.

Come detto, quindi, l'etichetta ECO2 (in maiuscolo) accompagnerà i modelli più efficienti, con minore consumo di benzina e, proporzionalmente, con una minore emissione di CO2.

La nuova etichettatura arriverà a regime a settembre 2015, ma già da ora potremo scoprirla sulla nuova Renault Kadjar, nella sua motorizzazione Energi dCi 110, sia in trasmissione manuale che automatica EDC: con i suoi 99 grammi di CO2 per Km, si rivela la più efficente della line-up.

ECO2: l'etichetta ecologica di Renault si rinnova (e diventa user-friendly)

L'opinione dei lettori